Oggi pomeriggio inizia il percorso di addestramento dei cavalli da Palio

Si torna a respirare aria di Palio dopo le previsite al Ceppo. In attesa delle decisioni sulle Carriere del 2021, inoltre, da giovedì riaprono i battenti in maniera ufficiale le società di Contrada dopo la Deputazione del Magistrato delle Contrade e l’approvazione del nuovo protocollo. Siena, insomma, prova a ripartire anche dal suo “cuore”  anche se una decisione ufficiale per quanto riguarda i Palii ci sarà non prima di fine maggio.

Oggi, a Mociano, ci sarà il primo appuntamento per i cavalli ammessi al Protocollo equino 2021 del comune di Siena. Si inizia quindi con i lavori di addestramento (qui il programma), a porte chiuse, nella pista alle porte di Siena e la sensazione è quasi di tirare un sospiro di sollievo. Sebbene Il Sindaco abbia dichiarato che una decisione definitiva sulle carriere sarà presa entro la fine di maggio, l’inizio del percorso di addestramento può solo far ben sperare o, in alternativa, far tornare, almeno gli addetti ai lavori, a respirare aria di Palio. Quattro al momento gli appuntamenti stabiliti, col finale, ad ora, delle corse in programma a Monticiano il 25 maggio. Dopo il boom numerico delle iscrizioni alle previsite e dei soggetti ammessi si inizia con 6 batterie. Nel pomeriggio di oggi sotto osservazione per un’eventuale Palio nel 2021 i cavalli con già una carriera all’attivo e quelli che hanno potuto, fino al 2019, disputare almeno le prove di notte. Tra questi nomi ci sarà da individuare i 10 che correranno il prossimo Palio.

Osservati speciali

Prima batteria: L’accoppiata Viso D’Angelo e Michel Putzu, entrambi provenienti da scuderia Atzeni. Putzu è un nome atteso, lo abbiamo visto impegnato in ippodromo ma è senza dubbio uno dei ragazzi da tenere d’occhio tra i possibili futuri esordienti. Prima apparizione anche per Niccolo Francesconi, un ragazzo molto giovane, proveniente dalla scuderia Bartoletti e nipote proprio dello stesso Scompiglio. Monta Vino Santo, un cavallo che sembra positivo; poi Astoruix con Carlo Sanna.

Seconda batteria: Due nomi su tutti: la velocissima Schietta, proveniente dalla scuderia Carboni, e Ungaro de
Bonarva, scuderia Milani, l’atro soggetto della famiglia Westerman. Occhi puntati anche su Balzana, montata da Gingillo, figlia di Fedora Saura.

Terza batteria: Il navigato Solo Tue Due è il nome vip, lo monta il suo allenatore Francesco Caria. Poi troviamo Tristezza, altro soggetto con tutte le carte in regola per correre un ipotetico Palio, e Stefano Piras, forse il nome, oltre ai big, più ricercato, e che appena possibile sarà chiamato alla prova del 9 dopo l’esordio, più che positivo, del 2019.

Quarta batteria: Tre i nomi da tenere d’occhio: Tempesta da Clodia, Una Per Tutti e Vitzichesu, che ricordiamo, è passato dalla scuderia di Francesco Caria a quella di Alessio Giannetti. Soggetti che potrebbero aver trovato la definitiva maturità.

Quinta batteria: Oltre all’esperto Remistirio e a Tout Beau, l’attenzione sarà tutta per Zio Fester. Uno dei soggetti nuovi più interessanti, imbattuto in Sardegna nelle corse per la sua categoria.

Sesta batteria: Dei noti ovviamente il più atteso è Tale e Quale, impressionante al Ceppo per bellezza e forma fisica. Oltre a lui troviamo San Vittore, un altro principe di diversi palcoscenici lontani da Siena. Ha vinto praticamente ovunque, ma adesso i proprietari sembrano voler tentare la strada verso Piazza Del Campo. Dei nuovi occhi puntati su Zio frac e Espoir de Brume, il francese di Alessio Giannetti.

Si parte oggi pomeriggio, alle 15:30, agli ordini del mossiere Renato Bircolotti.

Sono Lorenzo Vullo, un ragazzo di 23 anni, nato a Siena e laureato in Scienze Politiche e relazioni internazionali. Mi piace lo sport, la cultura, la politica e ho molto interesse per le nuove forme di comunicazione. Nel mio breve percorso lavorativo ho uno stage presso la redazione giornalistica di Radio SienaTV.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui