Il protocollo delle regole redatto dal Magistrato delle Contrade è pronto, manca solo il via libera della Prefettura: probabile via dalla prossima settimana

Dovrebbe svolgersi oggi la riunione della deputazione del Magistrato delle Contrade per prendere una decisione che tutti i contradaioli stanno attendendo con ansia, dopo questo lungo periodo di astinenza forzata: la riapertura delle società di contrada.

Un ritorno che dovrà essere ovviamente regolamentato da tutta la serie di norme anti Covid che sono contenute nel protocollo, già “confezionato” dopo il lockdown dello scorso anno e aggiornato alle nuove regole dell’ultimo decreto ministeriale.

Ci vorranno ingressi controllati, misurazione della temperatura, registro delle presenze, disinfezione delle mani, consumazioni solo all’aperto. Farà strano non potersi riabbracciare dopo tanti mesi di lontananza, ma almeno si potrà tornare “a casa”.

L’ipotesi del Magistrato è la riapertura delle società all’inizio della prossima settimana, il protocollo è appunto già pronto. L’ultima parola spetta però alla Prefettura, che dovrà dare il via libera definitivo.

Nei giorni scorsi intanto si è respirata un po’ di aria di palio con le previsite dei cavalli che si sono svolte alla clinica veterinaria del Ceppo per l’ammissione al Protocollo 2021. Tre giorni di apparente “normalità” in cui si è anche ricominciato a sognare di poter vedere almeno una carriera nel 2021. Il sindaco, parlando proprio in occasione della visita al Ceppo, ha confermato di non aver ancora preso una decisione ufficiale in merito, decisione che sappiamo delicatissima e che prenderà all’ultimo momento, con il limite alla fine di maggio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui