46 cavalli iscritti alla tratta di Fucecchio, un numero notevole che conferma importanza e centralità di questa realtà.

Chi nei giorni passati ipotizzava una scarsa categoria è stato smentito dagli iscritti, i nomi per tenere  un lotto di un certo tono ci sono.

Spicca Forban du Pecos su tutti, aveva incantato all’ultima riunione di corse di primavera, nessuno o pochi lo ritenevano fra gli iscritti. Poi Zarck, maturato e pronto, l’inossidabile Red Riu e dalla sua stessa scuderia Spartaco e Sultano.

Vankook, che merita una seconda chance in Buca e Zucarello, Zenia Zoe e Zodiaca. Da scuderia Milani All e Arathon Baio, Zia Zelinda e poi Zaminde e Bosea, a cui il Palio dello scorso anno potrebbe giovare. Ametista da Clodia, Veranu, Audace, Assalto e Veranu.

Un ventaglio di nomi che potrebbero aprire a 12 cavalli dove la scelta dell’accoppiata potrebbe rivelarsi ancora più di sempre fondamentale e cambiare carte in tavola.
Mentre si apre sempre più la possibilità di vedere Gavino Sanna nuovamente in Buca e  le mosse di Atzeni sembrano tenere le fila, e non  mollano di un centimetro le posizioni  Zedde e Mereu, si potrebbero prospettare ritorni di nomi da tempo assenti in Buca e uno, se non due possibili esordi.

Il primo verdetto sarà quello dell’equipe veterinaria, rinvigorita dall’inserimento del generale Castellano.
Poi ai capitani la formazione delle batterie e l’edizione numero 41 del Palio di Fucecchio prenderà definitivanente il via.

Le voci sono della ricerca di un lotto il più possible omogeneo, scelta che potrebbe già far fuori qualche nome per strategia, ma anche questo è Palio e si sa, di omogeneo quando si parla di cavalli può esserci solo la forma, nella sostanza poi, una-due punte emergono sempre. 

Nata sotto il segno dei pesci. Narratrice di storie di polvere e provincia e uomini di cavalli. "L'aria del paradiso è quella che soffia tra le orecchie di un cavallo" ( proverbio arabo)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui