Svelato stamani il presepe di Piero Miraldi, nella cripta di San Domenico

E’ stato svelato oggi il presepe di Natale di San Domenico. Quest’anno è un presepe particolare, differente dal solito perché ricorrono gli 800 anni dalla fondazione del convento senese di San Domenico, ma anche gli 800 anni del Dies Natalis di San Domenico. E’ un anno doppiamente giubilare. Sono rappresentati, nel presepe allestito da Piero Miraldi, personaggi senesi come Roberto Barzanti, Giandomenico Comporti e Giovanni Buccianti.

“Desideravo, per l’importanza del momento, costruire un presepe eccezionale – afferma Padre Alfredo -. Abbiamo deciso quindi di prendere un presepe napoletano, del 700, molto bello, fatto da Piero Miraldi, un mio parrocchiano che ci ha generosamente prestato. E’ fruibile a tutti e invito le persone a visitarlo perchè ne vale davvero la pena. Nonostante sia un presepe è un’opera altamente artistica. I collaboratori di Piero, che hanno contribuito alla realizzazione dell’opera, sono tutti nomi di altissimo livello”.

I lavori sono iniziati il 22 di novembre e il presepe è stato svelato dopo la messa delle 10.30. Ad abbellire questo momento ci sarà anche l’effetto neve che scenderà proprio sul presepe.

“Personalmente penso che il Natale – continua Padre Alfredo – porti sempre speranza, ma dipende anche da noi. Dobbiamo cercare di fare del nostro meglio collaborando gli uni con gli altri, rispettandoci e amandoci di più. Cerchiamo di essere tutti più sensibili agli altri perché anche questo significa festeggiare il Natale. Un grande dottore della Chiesa, San Girolamo, diceva che chi ha Betlemme nel cuore è felice perché Gesù nasce sempre nel proprio cuore”.

L’intervista di Padre Alfredo

Sono Lorenzo Vullo, un ragazzo di 23 anni, nato a Siena e laureato in Scienze Politiche e relazioni internazionali. Mi piace lo sport, la cultura, la politica e ho molto interesse per le nuove forme di comunicazione. Nel mio breve percorso lavorativo ho uno stage presso la redazione giornalistica di Radio SienaTV.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui