Le dichiarazioni del commissario provinciale Paolo Salvini: “Presto un incontro con l’azienda senese”

“Per la Whirlpool di Siena si prospetta un futuro incerto. Il covid prima e la guerra ora, hanno messo in evidenza tutte le difficoltà del nostro tessuto produttivo, dai problemi annessi al caro energie sino all’aumento delle materie prime – dichiara Paolo Salvini, commissario provinciale della Lega, che torna a parlare della delicata situazione in cui versa l’azienda senese -. Elementi che hanno contribuito a portare il gruppo americano a chiudere e lasciare l’Europa“.

“Leggiamo anche della vendita di tutti gli stabilimenti in Russia all’azienda Arcelik. Tra i possibili acquirenti pare ci siano anche aziende turche e cinesi, che potrebbero chiedere una riduzione dei dipendenti. La Lega come per la precedente crisi che vedeva lo stabilimento di Siena a rischio chiusura, anche adesso pone l’attenzione sulla vicenda affinchè nella vendita non vengano messi in discussione i posti di lavoro – conclude -. Chiederemo subito un incontro con l’azienda senese e di concerto con tutti i livelli istituzionali, per trovare una soluzione che tuteli la fabbrica ed i dipendenti di Siena”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui