piero pii

Piero Pii: ottima risposta da parte dell’aziende. Adesso un progetto per unire

I giorni del Festival Territori e Impresa sono stati un vero successo per Poggibonsi e per tutta la Valdelsa, dando dimostrazione di una grande maturità e unità della zona.

La Valdelsa, è noto, è la locomotiva produttiva della Provincia di Siena, e in questo periodo di crisi ha dimostrato di non voler perdersi d’animo, ma di mettercela tutta per un rilancio.

“Il Festival è andato molto bene, per la partecipazione dei cittadini a tutti gli eventi ma soprattutto per l’adesione di tante aziende” ha spiegato Piero Pii, Presidente del CSM e uno dei protagonisti dell’evento.

Gli appuntamenti hanno dato lustro ai principali centri della Valdelsa e hanno visto la partecipazione di tutte le amministrazioni comunali, le associazioni di categoria, la Camera di Commercio e la Regione Toscana, con il Presidente Giani e l’assessore Marras.

“L’idea di fondo è quella di dare a una zona che ha dimostrato di essere compatta, uno strumento di visibilità, per aiutare e promuovere insieme le imprese del territorio – spiega Pii – proprio per questo è in programma una giornata di riflessione a fine ottobre – inizio novembre, perchè il Festival vuole essere uno slancio per qualcosa di più”.

L’obbiettivo quindi c’è, ed è quello di unire per rafforzare, ma soprattutto per essere maggiormente competitivi ed attraenti nei confronti dell’esterno.

In cantiere anche una nuova segnaletica, che possa aiutare a individuare e promuovere meglio le tante aziende valdelsane.

Un mondo che si muove quindi, e che ha dato già tante risposte con le fabbriche aperte, nelle quali son state esposte opere di 13 artisti, e con il lavoro di 6 creativi che nelle prossime settimane sarà messo in mostra.

La seconda edizione si terrà nel 2024 “ma in questi 18 mesi lavoreremo con scuole, imprenditori e istituzioni per creare sinergie e progettare uno sviluppo sostenibile . prosegue Pii – vogliamo puntare sulla riqualificazione delle aree, pubbliche e private, e presentare progetti che possano intercettare le varie risorse presenti in questo momento”.

Insomma, appuntamento per il 2024, anno nel quale la Valdelsa non mancherà di farsi trovare pronta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui