Secca la risposta dell’assessora Stefania Saccardi che torna a chiedere l’istituzione di un fondo di protezione

“Avanzo una proposta al consigliere Veneri: faccia sua la battaglia che, da quando sono assessora all’agricoltura, ho intrapreso perché il governo nazionale lavori all’aggiornamento della legge statale 157 del 1992, che disciplina l’uso degli strumenti che abbiamo a disposizione per arginare il problema dei danni causati da ungulati. Forse questo gli consentirà di rendere un miglior servizio agli agricoltori toscani”.

Queste le parole della vicepresidentessa e assessora del settore agroalimentare, Stefania Saccardi, che così risponde alle recenti affermazioni del consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Gabriele Veneri sui cinghiali e altri animali selvatici.

“La Regione ha ben presente il tema delicato dei danni all’agricoltura da animali selvatici, così come gli incidenti stradali causati dagli ungulati – prosegue l’Assessora- E lo sta affrontando con continuità e determinazione. Sono tutti strumenti disciplinati dalla legge statale 157/92 che sono a nostra disposizione sia in periodi di caccia, che in attività di contenimento e controllo: dalla braccata, alla selezione, alle catture”.

Saccardi parla poi del nuovo regolamento che dovrebbe semplificare la caccia ai cinghiali: “Abbiamo anche approvato un nuovo regolamento che riduce il numero minimo dei partecipanti alle squadre al cinghiale per rendere più semplice la cacciata in braccata e valorizzare il ruolo delle squadre, uno degli strumenti più efficaci e concreti nella riduzione del numero di questa specie.

Proporremo le stesse modifiche della legge 157/92 al nuovo Governo. Ci auguriamo di dare una soluzione decisa, – conclude l’Assessora – rapida e concreta ai danni all’agricoltura causati da animali selvatici ed agli incidenti stradali da impatto con ungulati.

Sono un giovane nerd senese laureato in Scienze della comunicazione. Tra un binge watching di serie TV e l'altro mi dedico alla scrittura di articoli su politica, attualità e tutto ciò che riguarda il territorio senese.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui