Evacuate otto persone: pronto intervento del Comune assieme a Vigili del Fuoco, Carabinieri e Protezione Civile

“Un boato, poi la frana e tanta paura”. Sono le parole di uno degli otto residenti, appartenenti a cinque nuclei familiari, che sono stati evacuati in via Esterna di Fontebranda a seguito della frana che, questa mattina attorno alle 9, ha interessato alcune abitazioni della zona. Un pezzo di tufo si è staccato, probabilmente per le forti precipitazioni degli ultimi giorni, ha divelto le reti metalliche di protezione e ha causato una frana che si è per fermata alla’altezza dalle abitazioni, interessando anche uno scantinato. Nessun danno alle persone, anche se la paura è stata tanta: uno dei residenti, peraltro, stava proprio per entrare nell’automobile che, come si vede dalle immagini, è stata poi colpita dalla frana.

Sul posto è giunto immediatamente il sindaco di Siena Luigi De Mossi, insieme all’assessore ai lavori pubblici Sara Pugliese e ai tecnici comunali, oltre naturalmente a Protezione Civile, Vigili del Fuoco e Carabinieri. I Vigili del Fuoco, in particolare, sono interventi per una prima operazione di messa in sicurezza. Le abitazioni non hanno subito danni rilevanti, come si evince dalle prime valutazioni. Il sindaco, come raccontato ai microfoni di Gazzetta di Siena, ha comunque disposto l’evacuazione dei nuclei familiari, alcuni dei quali sono stati sistemati in alcuni alberghi cittadini, mentre altri hanno preferito andare da alcuni parenti. E’ intervenuto anche un mezzo dei servizi sociali del Comune di Siena per il trasporto di alcuni residenti. La zona è stata recintata e transennata. Le previsioni del tempo per le prossime ore, peraltro, parlano ancora di pioggia e questo potrebbe peggiorare la situazione e anche se le prime verifiche effettuate sono positive, si è preferito mettere in sicurezza i residenti delle abitazioni interessate.

Le foto di Luca Lozzi.

Sul posto presente, come detto, anche l’assessore ai lavori pubblici Sara Pugliese: “Le persone evacuate sono otto – dice -, divise in cinque gruppi familiari. Ho voluto far intervenire subito il geologo per fargli vedere in diretta lo stato delle cose e iniziare a progettare l’intervento nel modo migliore. Probabilmente, sarà necessario intervenire sulle piante e sulle reti. In alcuni punti la frana è stata contenuta, ma dove la discesa dei massi non è stata fermata, il tufo ha raggiunto le case sfondando un garage e sotterrando un’automobile”.

Fin da domani mattina i tecnici del Comune di Siena torneranno nella zona per effettuare subito le prima valutazioni. Dovrebbe essere prima tagliata la vegetazione, quindi bisognerà ripristinare le reti metalliche e mettere in sicurezza la zona, effettuando lavori di consolidamento. La macchina comunale è comunque già avviata per permettere ai residenti di rientrare nelle proprie abitazioni prima possibile.

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui