Tre ditte al lavoro sui lotti in cui è suddiviso il territorio comunale di Poggibonsi. Interventi su 545mila metri quadrati di superfici e siepi che si sviluppano per oltre 12mila metri lineari

Aggiudicato a Poggibonsi il nuovo appalto per la manutenzione delle aree verdi, definito e pubblicato nei mesi scorsi in vista della scadenza degli affidamenti in essere. “Nelle scorse settimane, come previsto dalle norme, abbiamo proceduto con il servizio affidato in proroga alle ditte uscenti dal precedente appalto – spiega il sindaco David Bussagli –. Questa fase ha purtroppo dovuto fare i conti con condizioni climatiche particolari, con frequenti e abbondanti piogge che ci hanno accompagnato per tutto maggio e fino a giugno inoltrato. Siamo intervenuti in queste ore anche con risorse interne per sistemare alcuni spazi e luoghi più sensibili ma la necessità di procedere con un nuovo ciclo di interventi sistematici è evidente e a breve vedrà le ditte operative, progressivamente, su tutte le aree del territorio”.

Il nuovo appalto sarà operativo nei prossimi giorni, perfezionati gli atti amministrativi, e vedrà all’opera su tutti gli spazi verdi del territorio comunale le tre ditte affidatarie.

Come negli ultimi anni infatti il servizio è stato affidato a tre ditte incaricate della manutenzione del verde nei tre lotti funzionali in cui è suddiviso il territorio (due a Poggibonsi e uno relativo a Staggia Senese e Bellavista). Oggetto di manutenzione sono giardini, spazi verdi, viali alberati, aree verdi delle scuole dei cimiteri comunale, aree annesse agli edifici di proprietà o in uso all’Amministrazione. Complessivamente un totale di circa 545 mila metri quadrati di superficie e siepi che si sviluppano per oltre 12 mila metri lineari.

Le attività prevalenti, anche se non esaustive, riguardano il mantenimento dei prati, dei viali alberati, delle siepi, delle piste ciclabili e altro ancora, con interventi tesi a garantire determinati standard. I tempi, le frequenze e le modalità di intervento sono definiti nell’appalto tenendo conto della classificazione delle aree. Particolare attenzione ad esempio viene posta sui giardini delle scuole e nelle aree cimiteriali e parchi pubblici attrezzati.  Il nuovo incarico avrà scadenza nel 2025 e prevede un investimento complessivo di circa 600mila euro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui