La manifestazione si terrà domenica 31 ottobre

Si svolgerà nella giornata di domenica 31 ottobre l’ottava edizione del Trekking Urbano. Una giornata che unisce le bellezze artistiche con lo sport. Un progetto che coinvolge circa 80 città italiane e che vede Siena capofila della manifestazione. Si tratta di passeggiate e percorsi studiati, all’interno della città, andando alla scoperta delle attrazioni turistiche locali. Ad accompagnare tutti gli iscritti ci saranno dodici guide che spiegheranno le bellezze del percorso.

“Domenica prossima, il 31 di ottobre, si svolgerà – afferma l’assessore Alberto Tirelli – in 80 comuni italiani il Trekking Urbano di cui Siena è capofila. Devo dire che quest’anno la manifestazione sta raggiungendo un successo superiore agli anni precedenti. Le novità di quest’anno sono legate al fatto che il turismo all’aria aperta è particolarmente ricercato e iniziative come questa riscuotono sempre più seguito. Proprio in virtù di questo stiamo registrando tantissime adesioni e stiamo pensando di integrare il programma che avevamo stabilito con altri percorsi aggiuntivi, per soddisfare tutti i nostri iscritti. Anche da un punto di vista europeo c’è tanta attenzione per questo tipo di manifestazioni. Ci sono diversi percorsi, in città, che saranno legati al tema principale di quest’anno: Una sana follia. Alla scoperta del territorio attraverso i suoi bizzarri personaggi. I percorsi quindi saranno allietati da presenze particolari che renderanno particolarmente piacevole questa iniziativa”.

Il tema di quest’anno riprende proprio la differenza fra la pazzia e la follia. Si vuole sottolineare l’accezione differente dei due termini. Il primo, la pazzia, che fa stare male; il secondo, la follia, che ci distingue dagli altri, ci fa vedere qualcosa che gli altri ancora non vedono. Uno dei personaggi che accompagnerà gli iscritti durante il percorso sarà Cecco Angiolieri, un’artista scherzoso e simpatico.

“Come tutti gli anni – sostiene Cecilia Mostardini – riproponiamo questa splendida iniziativa e abbiamo pensato ad un itinerario particolare, un pò più folle. Conosceremo personaggi come il Sodoma da un punto di vista personale scoprendo anche i suoi aspetti più nascosti. Quest’anno fra gli iscritti ci sono tanti senesi ma anche tante persone che arriveranno da altre città italiane. Sono previsti percorsi diversificati per consentire a tutti di poter partecipare. Alle 14:30 partirà un percorso dedicato ai bambini che sarà simile a quello normale ma un pochino più leggero”.

Sono Lorenzo Vullo, un ragazzo di 23 anni, nato a Siena e laureato in Scienze Politiche e relazioni internazionali. Mi piace lo sport, la cultura, la politica e ho molto interesse per le nuove forme di comunicazione. Nel mio breve percorso lavorativo ho uno stage presso la redazione giornalistica di Radio SienaTV.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui