Sette ristoranti del territorio e altrettante aziende vitivinicole fanno incontrare i loro piatti e i loro vini nei diversi borghi della provincia. Ecco l’idea.

È ripartito il progetto pensato da Confcommercio Siena. Una grande novità quest’anno: grazie ad una convenzione, studenti dell’Istituto di Istruzione superiore “Pellegrino Artusi” (Chianciano Terme) sono protagonisti in sala e cucina. Ovviamente un istituto alberghiero.

Elena Lapadula, Responsabile del Cat Confcommercio Siena: “I nostri ristoranti sono i luoghi dove storia, tradizione e territorio si incontrano e si esprimono in una esperienza del palato creando una ulteriore opportunità di scoprire o riscoprire i tanti borghi che accolgono i ristoranti. Questa iniziativa arricchisce il senso di comunità che si riunisce a tavola dando anche il segno di un’umanità che rende unica questa esperienza”.

un momento della serata

Sullo sfondo le storie, che da queste parti raccontano bellissime vicende umane.

È il caso di Simone Mannetti e Federico Lozzi. Amici nella vita e protagonisti del binomio vino- piatto abbinato. Siamo in un angolo catatteristico di Montalcino.

Cantina Cava D’Onice propone il suo brunello: ottimo. Il ristorante “Il Giardino” stupisce con una cucina tipica ma mai banale.

Simone Mannetti evidenzia: “quella del vino è una tradizione di famiglia. Mio padre lo produceva non avendo però una cantina di proprietà: io, caparbiamente, ho realizzato un sogno. Sono qui soprattutto perché in occasione come queste viene rivalutato un territorio: in questo caso Montalcino luogo nel quale sono cresciuto e che vede crescere i miei figli”.

Gli fa eco Federico Lozzi: “ospitare nel mio locale la prima serata dell’evento è motivo di orgoglio. Ringrazio mia moglie Ermina Taflaj: le prelibatezze che abbiamo offerto questa sera sono opera della sua sapiente cucina”.

Sorride Lorenzo, figlio di Simone : “sono nato con il vino. Credo che possa essere il mio futuro”.

Il futuro appunto: bello perché racconta anche di solidarietà. Nel corso della serata, Federico e Simone hanno incontrato il vicepresidente di QuaViO odv realtà del volontariato che, a Siena e provincia, si occupa di cure palliative. Per dare ancora più significato alla cena, insieme, hanno deciso di dare una mano a QuaViO: il primo donando il suo vino, il secondo garantendo un invito a pranzo gratuito per 2 persone: sarà un premio della tombola solidale 2022.

Nei 6 appuntamenti restanti “Tra Borghi e Cantine–Dove la Tradizione incontra il gusto, ripercorrerà le zone delle principali Doc e Docg di Siena. Il tutto raccontato già nella guida Borghi e Cantine I Sentieri del Gusto presentato durante Wine&Siena con Betti editore a marzo scorso e che è stata protagonista anche del Salone del Libro a maggio a Torino.

“Tra Borghi e Cantine è un evento del programma regionale di Vetrina Toscana, con la Camera di Commercio di Arezzo Siena, che ha il patrocinio di Consorzio Chianti Colli Senesi, Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano Docg, Consorzio del Brunello Docg, Consorzio del Vino Orcia Doc, Consorzio della Vernaccia di San Gimignano Docg nonché la  collaborazione AIS e Fisar Val di Chiana e Val D’Elsa – aggiunge Lapadula – Ringrazio tutti per avere contribuito alla messa a punto di questo vero e proprio cartellone del gusto che abbraccia un periodo particolare dell’anno: l’autunno”.

Il programma

Il 22 settembre, sempre nello stesso orario, protagonista il Ristorante Betulia a Bettolle che incontra la Cantina Carpineto con il vino Nobile di Montepulciano Docg. Ed ancora, il 29 settembre si arriva in Valdelsa, nella città turrita, con il Ristorante il Pino di San Gimignano e la Cantina Casa alle Vacche con il vino Vernaccia di San Gimignano Docg. Il 6 ottobre invece si torna all’Osteria il Granaio a Rapolano Terme e Donatella Cinelli Colombini Azienda Agricola e i suoi vini Doc Orcia. Il 13 ottobre il Ristorante da Ciacco a San Quirico D’ Orcia con Marco Capitoni Azienda Agraria e i vini Doc Orcia. Il 20 ottobre tra Borghi e Cantine si sposta al Ristorante Redaelli a Bettolle con la Tenuta Tre Rose Nobile di Montepulciano Docg. Infine il 27 ottobre grande chiusura al Ristorante Terra cucina e cantina a Montalcino con l’Azienda Agricola La Magia e i suoi vini Brunello di Montalcino .

Per informazioni  è sufficiente scrivere a elapadula@confcommercio.siena.it. Il costo a persona dei menù oscillano tra  40 e 45 euro. Tutto il programma è anche su:

sito www.borghiecantinesiena.it.

nelle foto alcuni momenti del primo appuntamento

Giornalista ed operatore della comunicazione nel pubblico impiego. Vive a Siena città che vede crescere i suoi figli. Adora il calcio anche se lo pratica più con la penna che con la palla.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui