Conferma della zona gialla, fra ordinanze e decreti si delinea un panorama di limitazioni e concessioni per la Festa dei Lavoratori del Primo Maggio

Arriva per la Toscana la conferma della zona gialla per la prossima settimana, quella dal 3 al 9 maggio. A dare l’ufficialità è il Ministero della Salute, che firma l’ordinanza che assegna il livello minimo di restrizioni anti-Covid alla regione.

Zona gialla già in essere che caratterizzerà anche la giornata di domani, che vedrà quindi tutte le limitazioni anticontagio del caso per la Festa dei Lavoratori del Primo Maggio. Saranno, però, limitazioni meno stringenti con la riapertura dei cinema, dei ristoranti e dei bar come stabilito dal Decreto Riaperture dello scorso 26 aprile.

Ma come sarà in effetti organizzata la giornata di domani? Vediamo insieme regole e previsioni, mentre per le informazioni ‘generali’ sulle misure valide a Siena e in Toscana resta sempre attiva la nostra sezione ‘covid-19’.

Supermercati aperti fino alle 13

L’ordinanza firmata dal presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, concede l’apertura a supermercati e centri commerciali, ma solo durante la mattina. Chiudono alle 13, suscitando lo scalpore dei sindacati, per evitare gli assembramenti in una giornata particolare come quella del Primo Maggio.

Aperte regolarmente, invece, edicole, farmacie, parafarmacie e tabaccai.

Deroga di tempo anche per le pasticcerie, le rosticcerie e le gelaterie – che potranno così rimanere aperte per tutta la giornata.

Parchi e sport

Nessuna ordinanza per quanto riguarda la gestione dei parchi e la possibilità di fare sport. Si segue il decreto del 26 aprile, perciò resta aperta la possibilità di andare al parco e di fare sport, che esso sia individuale – come la corsa o il corpo libero su prato – oppure di squadra e di contatto. All’aperto tutto consentito.

Spostamenti e visite

Anche in questo caso nessuna ordinanza aggiuntiva da parte della regione, perciò si torna a leggere quanto scritto nel Decreto Riaperture. Dal 1° maggio sono, infatti, concesse le visite ad amici e/o parenti sul territorio regionale, in zona gialla, ma con delle restrizioni. Solo una visita al giorno è consentita e per un massimo di 4 persone in aggiunta ai conviventi della casa ospitante. Come ormai sappiamo, il limite non riguarda i figli minorenni a carico o le persone non autosufficienti.

Musei e cultura

Su questo partiamo da una premessa: visite ai musei sì, ma non è detto che siano tutti aperti. Controllare sul web se il luogo di cultura che interessa sia o meno aperto al pubblico è quindi doveroso, anche perché si entra ma solo per visite prenotate esclusivamente online.

Cinema

Hanno riaperto il 26 aprile con tutte le limitazioni espresse dal Decreto Riaperture (un massimo del 50% di capienza, distanziamento, posti preassegnati, etc.), e quindi anche il 1° maggio le sale cinematografiche saranno aperte. Si potrà riassaporare il gusto ormai dimenticato del grande schermo, ma solo con le dovute distanze – a meno che non si sia conviventi, in tal caso ci si potrà sedere vicini: ma deve essere comunicato in biglietteria, perché i posti dovranno comunque essere quelli preassegnati.

Festa dei Lavoratori

In Toscana, i vertici sindacali di Cgil, Cisl e Uil saranno presenti in alcuni luoghi significativi con i propri presidi per celebrare la Festa dei Lavoratori. Sotto lo slogan ‘L’Italia si cura con il lavoro’, la Cgil di Siena, inoltre, consegnerà garofani rossi nei luoghi simbolo della prima fase della pandemia.

Previsioni meteo

Ma la vera domanda che sorge spontanea ogni volta che un giorno di festa si appresta a sorgere è sempre la stessa: pioverà?

A rispondere alla nostra curiosità ci ha pensato Marco Biagioli, di Meteo Siena 24, con le tradizionali previsioni del fine settimana di ‘Cielo a Pecorelle’.

Purtroppo, non sono belle notizie quelle che abbiamo ascoltato, si prevede infatti tempo instabile per la giornata di domani. Maltempo previsto per lo più per il pomeriggio e la sera, con una mattinata nuvolosa seppur asciutta. I primi rovesci dovrebbero arrivare in Valdelsa, per poi coinvolgere la Maremma verso l’ora di pranzo e infine tutta la provincia di Siena fin dal primo pomeriggio.

Niente t-shirt e pantaloni corti quindi per accogliere maggio, le massime non supereranno i 20 gradi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui