Il Segretario della Fisascat Cisl Marco Brogi: “Dopo quasi cinque mesi di trattative, ci sorprende che venga presa una decisione di questo rilievo senza alcuna condivisione con le organizzazioni sindacali”

“Una scelta unilaterale sorprendente che mette in salita le relazioni sindacali”. Così il Segretario della Fisascat Cisl di Siena Marco Brogi sulla presentazione del concordato in continuità aziendale depositato della società Terme di Chianciano.

“La Fisascat Cisl di Siena rimane sorpresa dal totale silenzio in merito – afferma Brogi -. Dopo quasi cinque mesi di trattative, patti sulla stabilità dei dipendenti termali della Toscana, incontri, programmazione sulle riapertura, ci sorprende che venga presa una decisione di questo rilievo senza alcuna condivisione con le organizzazioni sindacali. Abbiamo inoltrato immediatamente richiesta d’incontro al fine di comprendere eventuali ricadute sui dipendenti fissi e quelli stagionali delle Terme di Chianciano. Ovviamente ci attiveremo anche con le varie istituzioni per tutte le garanzie dei lavoratori coinvolti“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui