Al via il primo torneo di tennis Fideuram all’asd La Racchetta. Giorgi: “Evento importante per tutto lo sport senese”

Battuta d’inizio per il primo torneo di tennis Fideuram presso l’asd La Racchetta, che si terrà da oggi fino al 22 novembre e nei giorni 28 e 29 novembre. Il numero degli iscritti al torneo di terza categoria, ha obbligato l’organizzazione a svolgere la gara con formula rodeo.

Due week-end all’insegna del tennis, sport riconosciuto per le sue caratteristiche adatto a garantire la giusta distanza e sicurezza. Gareggiare sul campo, ovviamente nel massimo rispetto di tutte le normative di distanziamento e sicurezza igienica, significa ritrovare momenti di svago e divertimento che purtroppo oggi sono assenti a causa della difficile situazione mondiale. Organizzando il torneo, l’associazione ha scelto di mettere a disposizione i propri impianti sportivi per dare un forte segnale di positività al proprio territorio e ai suoi cittadini e dare uno spazio sicuro dove svolgere l’attività sportiva.

Negli ultimi mesi tra l’altro l’assetto direttivo dell’associazione è stato modificato proprio per intraprendere un nuovo percorso in cui i soci saranno al centro del cambiamento, chiedendo loro ed invogliandoli a collaborare e partecipare attivamente alla vita dell’associazione stessa. Anche gli spazi sono stati ridisegnati per migliorare l’accoglienza ed avere una organizzazione intrinseca più efficace ed efficiente.

Per il torneo l’associazione ha voluto esprimere i propri ringraziamenti a Fideuram, quale eccellenza del territorio, per aver supportato e sponsorizzato questa iniziativa nella città, rappresentata nel territorio da Alessandro Giorgi.

“Siamo particolarmente contenti di contribuire alla realizzazione di un evento sportivo importante per il nostro territorio che ha coinvolto oltre 220 atleti tutti provenienti dalla nostra provincia – ha detto Giorgi -.

Un risultato rilevante per tutto lo sport senese realizzato anche con il prezioso contributo del Circolo di Tennis La Racchetta che ospita il Torneo.

Il coinvolgimento di importanti mezzi di comunicazioni locali, e non solo, testimonia questo importante e, per alcuni aspetti, sorprendente risultato.

D’altronde i nostri Private banker e, posso dire, anche Fideuram come istituzione, sono da sempre vicini allo sviluppo dello sport e al territorio senese.     

Anche in quest’anno così difficile che si accinge a chiudersi, infatti, abbiamo realizzato diversi incontri ed eventi che hanno coniugato la divulgazione delle peculiarità del territorio senese con l’approfondimento di temi economici e momenti formativi, anche in modalità online che definirei all’avanguardia, in linea con lo spirito Fideuram, da sempre improntato all’innovazione tecnologia.

Oggi, nel territorio di mia competenza, ovvero le province di Siena, Arezzo e alta Umbria coordino 65 Consulenti Finanziari, che a loro volta hanno in gestione masse per oltre 1,5 miliardi di euro e 13.000 Clienti.  

Fideuram, appartenente al primo Gruppo bancario italiano, Intesa Sanpaolo, nasce nel 1968 e a oggi risulta essere tra i primi operatori italiani del private banking.

In Fideuram, la relazione tra cliente e consulente finanziario è il cuore di un modello di consulenza che ha come obiettivo il supporto nella cura del patrimonio e nella pianificazione degli investimenti e che costruisce le sue qualità sui nostri valori distintivi: solidità, italianità e innovazione. Il nostro obiettivo è essere sempre accanto ai nostri Clienti affiancandoli nella cura del loro patrimonio anche in questo momento particolare attraverso tutti gli strumenti che la tecnologia ci offre. Mi piace chiudere questo mio intervento ricordando il concetto di vicinanza: in questo periodo i nostri Clienti non si sono mai sentiti soli ma hanno avuto “accanto” i nostri Consulenti che li hanno seguiti costantemente nella cura dei loro patrimoni”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui