Sono ben settanta le vetture giunte per la Ferrari Cavalcade, le quali hanno fatto sosta nel borgo valdelsano

 Sui palazzi di Piazza della Libertà a Casole d’Elsa è stata issata la bandiera con il cavallino.

Giornata dedicata all’evento di “Ferrari Cavalcade“, 70 bolidi storici che hanno fatto bella mostra di sé nel centro di Casole, una vera calamita per turisti e residenti.

Ad accogliere Piero Ferrari, con la sua bellissima vettura, il sindaco Andrea Pieragnoli e l’assessore al turismo Daniela Mariani, dando vita ad una tappa importante della “Ferrari Cavalcade Classiche 2023“, l’evento che porta gli automobilisti, alla guida di propri “tesori a due ruote”, a scoprire l’Italia e le sue eccellenze.

Si tratta di uno degli appuntamenti più esclusivi del mondo dell’automobilismo, riservato alla “clientela” del Cavallino Rampante, che consente di partecipare a un’esperienza di guida unica attraverso località scelte con cura.

I modelli della gamma attuale e del recente passato di casa Ferrari sono stati ammirati dagli appassionati lungo le strade del borgo: la tappa casolese infatti ha visto una lunga sosta dei bolidi, consentendo anche il ristoro dei presenti; per domani è previsto il proseguimento nel Chianti fiorentino.

L’evento, unico della categoria in Valdelsa, ha attratto molte persone, appassionati di auto e curiosi di ogni genere.

Ancora quindi un ottimo risultato dell’amministrazione casolese, che ha risvegliato il tifo per “la rossa” anche nel borgo valdelsano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui