Pochi fiocchi di neve per ora, ma anche se il manto bianco fosse consistente non si potrebbe sciare

La neve per il momento è arrivata solo in vetta, poco più di 10 centimetri, ma sull’Amiata è ancora tutto chiuso, sia alberghi che ristoranti. E soprattutto gli impianti. E questi chissà se quest’anno apriranno.

La stagione di sci sull’Amiata rischia infatti di aprirsi a metà, solo sulla parte grossetana.

Nei giorni scorsi, infatti, la società Isa che gestisce gli impianti del versante grossetano, ha inviato attraverso il proprio legale la risoluzione della convenzione skipass Amiata, fino ad oggi siglata tra la Isa e la Ais, società che gestisce gli impianti senesi.

Niente skipass unico quindi, ma si teme che per il versante senese sia una chiusura peggiore. La società Ais infatti non ha ancora chiesto le autorizzazioni ad operare per la stagione 2023/2024.

La vicenda ha avuto inizio nel mese di settembre quando in realtà Ais ha chiesto il rinnovo dell’autorizzazione per piste e impianti, ma il comune di Abbadia San Salvatore ha richiesto di integrare con la documentazione necessaria per legge. Il ritardo nel presentare la documentazione ha fatto slittare i tempi necessari alla verifica. Di fronte alle sollecitazioni della società grossetana, la Ais ha risposto di non poter ancora fornire certezze in merito alla possibilità di uno skipass unico.

Susanna Guarino
Lascio agli altri la convinzione di essere i migliori, per me tengo la certezza che nella vita si può sempre migliorare

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui