Strade di Siena

E’ nato “Strade di Siena” il portale dedicato al cicloturismo e al turismo attivo che consente ai visitatori di viaggiare lungo percorsi tracciati su cui sono individuate strutture di accoglienza ma anche punti di ristoro e di manutenzione

Nasce il primo portale dedicato al cicloturismo e al turismo attivo che coinvolge ben 28 comuni della regione Toscana. Si chiama ‘Strade di Siena‘ ed è stato presentato questa mattina nella sala di Palazzo Patrizi dall’assessore al Turismo Albero Tirelli e, dall’ideatore dell’Eroica, Giancarlo Brocci.

Presenti anche Lucia Angielini, vice sindaco di Asciano, Andrea Pieragnoli, sindaco di Casole D’Elsa; Massimo Sabatini, consigliere comunale di Abbadia S. Salvatore, Giuseppe Gugliotti, sindaco di Sovicille, Manuel Giuggioli (Bici Club), Luca Bonechi (Ari Audax) e Alberto Paggetti (Fiab).

Per noi oggi è una giornata importante -ha dichiarato Alberto Tirelli- presentiamo il primo portale del bike di più comuni della regione Toscana”. Uno spazio che risponde alle esigenze di una vasta fetta di utenti: “E’ pronto per essere usato da coloro che amano viaggiare su due ruote, sia dalle famiglie sia dai professionisti“.

“E’ uno strumento che può essere via via migliorato nel tempo -ha precisato Tirelli- ma è un ottimo punto di partenza che si pone come obiettivo quello di far restare il turista nel nostro territorio. Ci sono tutte le condizioni per partire quando il Covid ce lo permetterà“.

Ma è soprattutto uno strumento che consente di valorizzazione il territorio e tutte le attività presenti, grazie ad una mappa interattiva: “Oltre a permettere di individuare i percorsi -spiega Tirelli- è possibile rintracciare le strutture di accoglienza, i punti di ristoro ma anche di sostengo al bike e quindi di manutenzione lungo il percorso che si intende intraprendere”.

‘Strade di Siena’ è quindi un’opportunità per diffondere e coinvolgere i turisti in un percorso di scoperta del territorio, al pari di altre iniziative, come spiega Brocci: “Sono qui come rappresentante dell’Eroica ed in qualche modo come chi ha fatto promozione di queste terre. Queste manifestazioni, come anche ‘Strade Bianche‘, sono state quelle che hanno acceso un focus mediatico a livello mondiale, facendo diventare le terre di Siena mete di destinazione, per ogni tipo di ciclismo a partire dal turismo in bicicletta“.

L’appello ora è a tutte le attività che si trovano su questi percorsi ed hanno interesse nel progetto: “Il nostro è un avviso pubblico alle attività presenti lungo questi percorsi e che intendono mettersi in mostra. Tutti coloro che ne sono interessati possono dare la loro disponibilità all’amministrazione comunale, per essere citati nel portale www.stradedisiena.it“.

Le interviste all’assessore al Turismo Alberto Tirelli e all’ideatore dell’Eroica Giancarlo Brocci

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui