Sabato 2 e domenica 3 marzo, a Siena sarà un tripudio di due ruote: tornano Strade Bianche e la Gran Fondo, con la gara che attraversa il cuore delle terre senesi. Ecco tutti i percorsi ed il nuovo circuito finale

Manca sempre meno all’ormai tradizionale appuntamento con la Strade Bianche, la competizione ciclistica che si svolge in terra di Siena e che è ormai arrivata alla sua diciottesima edizione. Sabato 2 marzo, tanti i professionisti che arriveranno nella città del Palio per confrontarsi con gli aspri percorsi che attraversano le colline della provincia senese, tragitto che avrà termine nella meravigliosa Piazza del Campo. Domenica 3 marzo, sarà la volta della Gran Fondo Strade Bianche dedicata agli amatori, che quest’anno registra il numero record di settemila iscritti.

Modifiche alla viabilità

Al momento della partenza e del transito dei partecipanti alla gara, in uscita e in ingresso in città, nei tempi compresi tra l’inizio e il fine corsa (passaggio del veicolo con cartello “inizio gara ciclistica” e di quello con cartello “fine gara ciclistica”), nelle strade, vie e vicoli interessati o afferenti al percorso di gara, saranno attuati i necessari provvedimenti di chiusura con sospensione temporanea della circolazione per garantire il corretto svolgimento dell’evento e la sicurezza. Come già avvenuto per la scorsa edizione sarà attuata una lieve modifica al percorso della manifestazione, in modo da rendere perfettamente raggiungibile da nord e da sud il policlinico Santa Maria alle Scotte senza alcun disagio.

Sono da ricordare gli orari relativi all’inizio delle gare delle rispettive competizioni: sabato 2 marzo il via alla Strade Bianche Elite Women dalla Fortezza Medicea alle ore 9,35 (con rientro intorno alle ore 13,45); Strade Bianche Uomini partenza ore 11,10 (con rientro intorno alle ore 15,45) ; domenica 3 marzo partenza della Gran Fondo Strade Bianche alle ore 8 (con rientro dalle 11,30 in poi, tempo massimo arrivo alle ore 15,40).

Strade Bianche: i nuovi percorsi

Sabato 2 marzo, “la Classica del Nord più a Sud d’Europa” aprirà la stagione delle corse italiane della categoria UCI World Tour e UCI Women’s World Tour di RCS Sport e quest’anno lo fa aumentando i percorsi sia per chilometraggio che per numero di settori di sterrato.

Per il gruppo femminile ci saranno 137 km con 12 settori per 40 km di Strade Bianche, mentre per gli uomini 215 km con 15 settori per 71 km di Strade Bianche. Un’altra novità riguarda l’aggiunta di un circuito finale che si ripeterà ben due volte e che permetterà ai tanti appassionati di assistere più volte al passaggio delle corse.

Percorso uomini

Partenza come sempre da Siena, dalla Fortezza Medicea. Dopo 14 km ha inizio il 1° settore (2,1 km), rettilineo in lieve discesa. Il 2° settore di 5,8 km giunge poco dopo con pendenze oltre il 10%. Si raggiunge Radi per il 3° settore (4,4 km) e subito dopo il 4° settore “La Piana”di 6,4 km fino a Ponte d’Arbia e poi a raggiungere Buonconvento.

Dopo poco arriva la seconda sfida atletica della giornata: la salita di Montalcino con 4 km al 5% di pendenza. Dopo Torrenieri, iniziano il 5° (11,9 km) e 6° (8 km) settore, entrambi molto impegnativi con un solo km su asfalto.

Altro passaggio su Buonconvento e la corsa si dirige verso Monteroni d’Arbia. Il 7° settore sterrato di San Martino in Grania comprende 9,5 km e attraversa le crete senesi.

A Ponte del Garbo, Asciano, inizia l’8° settore di 11,5 km, il tratto più impegnativo di tutta la corsa essendo prevalentemente in salita, con i saliscendi di Monte Sante Marie dove la strada arriva anche al 18% di pendenza. Dopo il 9° settore di 600 metri, inizia circuito finale di 30 km a Vico d’Arbia.

Da Pieve a Bozzone in poi, l’anello propone il 10° settore (Colle Pinzuto, 2,4 km) con pendenze fino al 15%, prima del rinomato strappo delle Tolfe che arriva all’11° settore per 1,1 km con pendenza massima del 18%. A seguire, si entra nel nuovo settore della Strada del Castagno, 12° settore per 1,3 km, che porta a San Giovanni a Cerreto dove si imbocca il 13° sterrato (Montechiaro, 3,3 km), tornando sul percorso già noto nelle edizioni precedenti. Si torna poi a Vico d’Arbia percorrendo per la seconda volta i settori di Colle Pinzuto e delle Tolfe, per poi dirigersi verso Siena.

A 2 km dal traguardo, si imbocca via Esterna Fontebranda e a soli 900 metri dall’arrivo, ecco che si supera la Porta e l’ultimo tratto viene corso sulle lastre di pietra serena. A 500 metri dall’arrivo, l’ultima sfida è via Santa Caterina con punte di pendenza del 16%. Segue via delle Terme e l’immissione in via Banchi di Sotto. Si entra poi nella magica Piazza del Campo, che abbraccia la fine di questa traversata con il suo scenario meraviglioso.

Percorso donne

Saranno 137 km40,4 km di strade sterrate divise in 12 settori. Partenza sempre dalla Fortezza Medicea, seguendo il medesimo percorso effettuato dagli uomini per i primi quattro settori. Salta la salita di Montalcino ed i settori 5,6 e 8, compreso Monte Sante Marie. A Monteaperti (km 82,3) il percorso ricalca il tutto e per tutto il finale della prova uomini incluso il circuito con l’inedito passaggio lungo la Strada del Castagno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui