Il Comune è alla ricerca di materiale storico per il Museo, e chiede aiuto alla cittadinanza

Non è un mistero che l’amministrazione comunale voglia puntare sempre più sul Museo del Cristallo, attualmente in fase di allestimento.

Proprio per valorizzare il polo nell’ex area Boschi, l’assessorato al turismo mira a creare una raccolta di foto e immagini storiche in grado di raccontare i periodi d’oro del cristallo e del vetro a Colle.

Un’occasione per scoprire storie dimenticate, o per riappropriarsi di ricordi e particolari che il tempo lentamente rischia di cancellare. Per questo tutti i proprietari di materiale possono mettersi in contatto con la Biblioteca Comunale Braccagni, per far scansionare le immagini, le quali saranno poi inviate all’amministrazione.

Poter avere in mano foto o addirittura filmati nei quali si possa riscoprire la lavorazione nelle vetrerie, con i maestri artigiani di una volta, è un patrimonio culturale non indifferente, da custodire e conservare.

Dalla fine dell’Ottocento, fino all’inizio degli anni 90 è possibile infatti trovare momenti di vita colligiana impegnati in una lavorazione che oggi è cambiata moltissimo.

Un’altra tappa per valorizzare Colle puntando sull’identità cittadina, elemento di forza di una città che non deve omologarsi e che non ha bisogno di crearsi immagini nuove, in quanto nel suo passato ha di tutto e di più, per poter attrarre e stupire, turisti ed appassionati di ogni genere.

Paolo Moschi
Un etrusco con gli occhi puntati sulla Valdelsa. Aperto a tutto quanto si muove nelle città e nei paesi a nord di Siena, per raccontare la vitalità di terre antiche e orgogliose, ma anche dal cuore grande

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui