La nota del consigliere comunale di Sena Civitas sull’asilo nido comunale

“Quali sono i motivi oggettivi per i quali l’amministrazione deve appaltare la gestione di un asilo nido comunale? Suggerisco poi di approfondire le ragioni di questa scelta e di desistere dalla decisione presa. E’ con queste richieste al Sindaco di Siena, che ho presentato un’interrogazione urgente da discutere nel prossimo Consiglio comunale di mercoledì 24 febbraio p.v.”. Così il consigliere comunale di Sena Civitas Pietro Staderini.

“Appaltare un asilo – dice – è una scelta che non condivido  poiché per me, i servizi alla persona di un’Aministrazione comunale devono rimanere nell’alveo pubblico che garantisce e mantiene elevati standard qualitativi nella gestione. I servizi educativi all’infanzia ricoprono un tema pedagogico/didattico troppo delicato per essere derubricato come mero aspetto amministrativo senza considerare che i programmi e i progetti consolidati nel tempo, offrono ai bambini e alle famiglie garanzie qualitative che, nel caso di Siena, sono caratteristiche distintive. Sappiamo bene che i servizi all’infanzia erogati dal Comune di Siena si distinguono per qualità da decenni, grazie agli indirizzi socio educativi e alle peculiarità professionali del personale che caratterizza qualità e serietà della nostra realtà. Quindi, non ravvisando criticità di bilancio né particolari criticità legate alle coperture di personale del Servizio, la scelta non è affatto condivisibile e chiedo trasparenza”.

Da bambino c’è chi sogna di fare l’astronauta, il calciatore, il pompiere. Io sognavo di fare il giornalista, forse influenzato dalle mie letture, dalle mie canzoni, da qualche film visto al cinema o in tv. Fra mille difficoltà sto provando a portare avanti il mio sogno, con trasparenza e umiltà, mettendoci la faccia (e la firma). Sono nato e vivo a Siena, in una città problematica, ma magica, che ti scaccia e ti abbraccia, che ti allontana e ti spinge a tornare, come una sorta di elastico, in un legame comunque inscindibile per sempre.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui