Il giovane è stato trovato in possesso di 13 dosi di hashish, pronte per essere vendute

Nell’ambito degli specifici servizi di prevenzione dei reati in materia di spaccio di stupefacenti, la Polizia di Stato ha fermato un giovane in possesso di droga nel centro di Siena.

In particolare, nella notte scorsa, alle 3.30, gli agenti delle Volanti della Questura di Siena, stavano effettuando un posto di controllo quando hanno fermato un’autovettura con due ragazzi a bordo.

Subito hanno chiesto loro il documento per identificarli e i due, entrambi senesi, si sono mostrati alquanto refrattari al controllo, destando da subito sospetti.

I poliziotti si sono accorti che sul sedile posteriore era stato celato uno zainetto che emanava un deciso odore di hashish.

Approfondito il controllo, all’interno dello zaino è stato, infatti, trovato un barattolo di plastica contenente 13 involucri, avvolti in cellophane, di stupefacente del tipo hashish.

Le modalità del confezionamento non hanno lasciato dubbi in merito alla loro destinazione: pronti ad essere ceduti, in attività di spaccio, in dosi singole già predisposte.

Uno dei due giovani, 21enne, incalzato dagli agenti, ha poi ammesso le proprie responsabilità dichiarandosi proprietario dello zaino e del suo contenuto.

Per questo motivo i poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, dopo aver sequestrato la droga, lo hanno denunciato per il reato di illecita detenzione finalizzata allo spaccio della sostanza stupefacente

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui