soprintendenza soprintendente

Personale dimezzato alla Soprintendenza Siena-Arezzo-Grosseto, l’allarme della Fp Cisl di Arezzo

L’allarme arriva dalla Fp Cisl di Arezzo: alla Soprintendenza di Siena-Arezzo-Grosseto negli ultimi anni il personale è più che dimezzato e tutta l’area di competenza è affidata a soli 5 funzionari dei 12 previsti in organico. E questa carenza mette a rischio gli obiettivi strategici del Pnrr.

La diminuzione di organico è stata causata da pensionamenti e spostamenti di servizio del personale. Spiega la FP Cisl di Arezzo: “Esattamente un anno fa era stata posta all’Amministrazione della Soprintendenza la richiesta su quali misure intendesse intraprendere per attenuare la grave carenza di organico. Le risposte date non hanno risolto nulla. Anzi la situazione si è ulteriormente aggravata e questo non è più tollerabile. Noi chiediamo da tempo l’intervento del Ministero che da anni conosce la situazione. La nostra richiesta è che si attuino tutti i percorsi possibili, assunzioni in primis, ma anche veri processi di mobilità, ricorso a personale a tempo determinato, supporto dalle società di servizi interne al Ministero. L’alternativa è iniziare un percorso di mobilitazione”

La Soprintendenza delle tre province si estende su un territorio vasto, 11.557,18 chilometri quadrati, che con la sua ricchezza di opere monumentali, paesaggistiche e archeologiche ha prodotto solo nell’anno scorso ben 35.391 protocolli da gestire. Ad oggi ogni architetto gestisce da solo dai 25 ai 30 Comuni. Difficoltà che possono ripercuotersi sugli obiettivi strategici del Pnrr.

Nella foto il Soprintendente Gabriele Nannetti

Susanna Guarino
Lascio agli altri la convinzione di essere i migliori, per me tengo la certezza che nella vita si può sempre migliorare

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui