Tra Bagni S.Filippo e Abbadia sulla Sp61: intervengono i carabinieri con Municipale e operai comunali per reprimere e ripulire

Ieri, martedì 14 novembre è stato smantellato il cosiddetto «bosco dello spaccio», lungo la Provinciale 61 tra Bagni San Filippo e Abbadia San Salvatore. L’operazione – condotta in collaborazione con la Tenenza della guardia di finanza di Chiusi Scalo, i carabinieri della tenenza di Abbadia San Salvatore e il corpo della polizia municipale Amiata Val d’Orcia – è partita su svariate segnalazioni di cittadini e in seguito a diversi interventi delle forze dell’ordine, che, dopo attente indagini, avevano scoperto spacciatori e consumatori. La zona, in mezzo a una folta vegetazione, era stata scelta come copertura ideale allo spaccio.

Il Comune di Abbadia San Salvatore ha messo a disposizione gli operai per ripulire i punti in cui sono stati individuati i bivacchi degli spacciatori. Sul posto, rinvenute batterie di auto, coperte, tende, rifiuti, un computer portatile, portafogli, bottiglie, alimenti, e altri oggetti principalmente correlati alla vendita di stupefacenti. L’amministrazione comunale è grata al Comando provinciale della guardia di finanza e al corpo della polizia locale per la brillante operazione e per aver consentito di restituire il sito alla collettività.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui