Presentata l’iniziativa volta a sensibilizzare le amministrazioni comunali al miglioramento del tracciato Siena – Sinalunga come via ciclabile. Ecco il programma della pedalata di sabato 11 settembre

La strada è di tutti” è il messaggio che le associazioni ciclistiche senesi hanno lanciato per sensibilizzare gli automobilisti e sollecitare le amministrazioni comunali ad effettuare migliorie lungo il tracciato ciclistico Siena-Sinalunga. E’ con questa finalità che il Tavolo delle associazioni ciclistiche di Siena ha organizzato per sabato 11 settembre una pedalata da Siena a Sinalunga, la strada complanare al raccordo tra le due località come percorso ciclabile per sportivi, famiglie e cicloturisti.

“Le associazioni del bike hanno proposto alle amministrazioni comunali di poter fare una pedalata dimostrativa da Siena a Sinalunga sabato 11, in occasione delle evento di Strade Bianche che si terrà nel territorio senese la domenica prossima, tutto ciò – ha detto l’assessore al Turismo, Alberto Tirelli – dimostra come sia fondamentale il gioco di squadra tra le amministrazioni e le associazioni del turismo attivo per portare avanti e sviluppare il tema fondamentale della sicurezza. Questi percorsi devono essere svolti in totale sicurezza – ha ribadito l’Assessore – perché sono tante le persone che si stanno avvicinando a questa attività”.

“Questa è una delle prime iniziative che il Tavolo delle associazioni ciclistiche sta prendendo, ne saranno infatti sviluppate altre – ha fato sapere Alberto Paggetti presidente Fiab Siena Amici della Bicicletta – perché la nostra intenzione è quella di portare più gente possibile in bicicletta e sviluppare il cicloturismo, una economia sostenibile. Accanto a questo – ha aggiunto – ci interessa che le ciclovie possano essere utilizzate dalle persone del luogo per gli spostamenti quotidiani in bicicletta che sono molto più vantaggiosi, in economia e in ambiente”.

Al momento infatti sulla provincia di Siena non sembrano essere presenti ciclovie importanti: “A parte la Colle-Poggibonsi le altre sono la Francigena che non è proprio una ciclovia ma un percorso ciclabile. Quindi – ha detto Paggetti – la pedalata che si farà sulla Siena- Sinalunga servirà da promozione perché la regione Toscana sta già effettuando lo studio di fattibilità tecnico economica. Vogliamo che a questo tavolo vengano portati tutti i miglioramenti che possono essere fatti per mettere in sicurezza questa strada”. Dalla segnaletica, ai miglioramenti sulla visibilità di attraversamenti pericolosi, alla creazione di nuove corsie ciclabili , passando per il rifacimento di alcuni manti stradali, sono tanti i punti che le associazioni ciclistiche senesi presenteranno per migliorare la sicurezza stradale della strada ciclabile Siena – Sinalunga nel percorso che costituisce buona parte della ciclovia Due Mari (Grosseto- Siena-Arezzo-Fano).

Partecipiamo volentieri a questa iniziativa – ha detto l’assessore di Castelnuovo Minucci – anche perché l’attenzione viene rivolta ad un tema fondamentale quello appunto della sicurezza, argomento che nell’ultimo anno è diventato molto importante con la riscoperta della mobilità dolce, è quindi fondamentale anche per la ripartenza economica nel nostro territorio. Sarà quindi un contributo verso la svolta green e in linea con gli scopi del “muoversi sostenibilmente”, come ha sottolineato Cucini Vareno, presidente della Pubblica Assistenza: “Siena sta andando in questa direzione, sta diventando la strada del ciclismo, il nostro scopo è di promuovere uno sviluppo economico equilibrato e sostenibile, rispettoso dell’ambiente”

Ecco il programma:

Le interviste ad Alberto Paggetti, presidente Fiab Siena Amici della Bicicletta e ad Alberto Tirelli assessore al Turismo di Siena

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui