Le dichiarazioni della Consigliera regionale del Partito Democratico

“La Regione Toscana – spiega la Consigliera regionale del Partito Democratico Anna Paris – sta impegnando in questi giorni importanti risorse per la mitigazione del rischio idraulico che interesseranno in particolar modo il Comune di Asciano e tutta la Val d’Arbia. Nel 2021, la Regione ha finanziato con oltre 17 milioni di euro un elenco di interventi finalizzati al recupero e al miglioramento della funzionalità idraulica dei reticoli idrografici.

Di questi interventi, tre sono particolarmente importanti per il comune di Asciano: lo scolmatore del Borro Rabatta, quello del Borro Bestinino e infine lo scolmatore del Borro Bestina. I tre scolmatori sono progettati per allontanare le piene dal centro abitato e dalle attività produttive, deviandole verso zone non urbanizzate. Gli interventi erano stati finanziati con 1,510,000 euro, insieme a questi anche un intervento di stabilizzazione delle sponde del Cavernano nel comune di Chianciano Terme. Purtroppo però l’aumento dei prezzi ha reso necessario un incremento dei finanziamenti di 350,000 euro per Asciano e 70.000 euro per Chianciano che la Regione, a fondi statali invariati, ha potuto portare avanti grazie agli stanziamenti ottenuti dal precedente Governo”.

“Nel frattempo – prosegue Paris – sono stati consegnati i lavori per il Borro del Casino, situato presso l’abitato di Taverne d’Arbia. Qui il soggetto attuatore, il Genio Civile Toscana Sud, realizzerà l’intervento in un anno. L’opera consiste nella realizzazione di una cassa di espansione in linea, nella creazione di un sistema di arginatura di contenimento dei livelli di piena. Questo a conferma che la gestione del rischio idraulico e idrogeologico è una priorità per la Regione Toscana”.

“La Regione – conclude la consigliera Pd senese – sta impegnando risorse importanti per mettere in sicurezza le aree più a rischio, come nel caso del comune di Asciano, della Val d’Arbia e di tutto il territorio senese, realizzando un sistema di opere per la protezione dalle piene duecentennali. Ridurre il rischio idraulico e idrogeologico vuol dire aver cura del territorio e proteggere i cittadini dalle piene. Il sistema di opere in corso di realizzazione nel comune di Asciano è un esempio concreto dell’impegno della Regione in questo campo”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui