Il Collegio di Garanzia del Coni oggi esaminerà i ricorsi delle squadre escluse dalla B e dalla C. Se dovessero essere tutti respinti, allora le possibilità per la Robur di essere ripescata diventerebbero più concrete

Finalmente il momento tanto atteso è arrivato, tra oggi e domani sapremo in quale categoria giocherà il Siena. Oggi alle 12 (la seduta era prevista inizialmente per le 16, ma è stata anticipata) si riunirà il Collegio di Garanzia del Coni per esaminare i ricorsi delle squadre escluse; mentre domani alle 11 toccherà al Consiglio Federale prendere la decisione definitiva sui ripescaggi.

Già in giornata, sulla base di quanti ricorsi verranno accettati o rigettati, sapremo quanti posti disponibili ci saranno in serie C. Il Collegio di Garanzia del Coni dovrà valutare innanzitutto la situazione del Chievo, escluso dalla serie B. Sarà poi il turno di Casertana, Carpi, Novara, Paganese e Sambenedettese, ovvero i club estromessi proprio dalla C. Infine, c’è il discorso legato alla Cavese, retrocessa in serie D lo scorso anno, che ha presentato ricorso contro i parametri stabili per effettuare la domanda in di ripescaggio.

Se tutti i ricorsi dovessero essere respinti, allora ci saranno sette posti disponibili per i ripescaggi. Oltre ai cinque lasciati dalle squadre escluse dalle C, una tra Cosenza (molto probabilmente) e Reggiana andrebbe in serie B al posto del Chievo e in più ci sarebbe anche da coprire il vuoto lasciato dal Gozzano, che è salito dalla D ma ha rinunciato alla promozione.

Mentre lo slot del Gozzano spetterà probabilmente al Fc Messina, che ha presentato domanda di riammissione, oppure il alternativa al Latina o al Picerno. Gli altri sei posti saranno assegnati a tre squadre retrocesse dalla C e tre squadre che hanno giocato i play-off in D. Del primo gruppo fanno parte la Lucchese, la Pistoiese e l’Arezzo; del secondo il Latina, la Fidelis Andria e appunto il Siena.

Il nodo principale è capire quale sarà la graduatoria per i ripescaggi, anche se probabilmente la Robur occuperà la quinta posizione. Per questo motivo per i bianconeri è molto importante la giornata di oggi. Se i ricorsi di oggi dovessero essere tutti respinti allora le possibilità di giocare in C l’anno prossimo sarebbero più concrete. Non ci resta che aspettare i verdetti ed incrociare le dita.

Sono nato a Melito di Porto Salvo (RC) e mi sono diplomato al Liceo Classico di Reggio Calabria. Dopo la maturità, ovvero sia più di sei anni fa, mi sono trasferito a Siena, una città che ormai è più di una seconda casa. Qui ho conseguito una laurea triennale in Scienze Politiche e una magistrale in Scienze Internazionali e Diplomatiche. Da sempre appassionato alla scrittura, il mio proposito è quello di raccontare ciò che mi accade intorno in modo obiettivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui