La sarta Marzucchi, dagli anni ’60 per oltre tre decenni, ha saputo portare la raffinatezza e l’alta moda nella nostra città, vestendo la Siena che conta. Nei giorni 21-22-23 dicembre prosegue la vendita tra privati.

Una collezione di tessuti pregiati, tutti esemplari unici, che conservano ancora il profumo del tempo. Un ricordo di una nonna che ha creato, da sola, un’attività storica di Siena, la “Boutique Marzucchi”.

Per Camilla Marzucchi, mamma senese, civettina, suo fratello Guido, istriciaiolo e Princeps 2011 delle Feriae Matricularum, e Claudia non rappresentano, però, un ingombro. Tutt’altro! Pezzi unici, che rappresentano la storia della propria famiglia, che meritavano di “uscire dai bauli” ed essere mostrati con orgoglio alla città.

“Erano gli anni ’30 quando una giovane sartina di Siena (classe 1914, ndr), imparava il mestiere per diventare, dopo la seconda guerra mondiale, la sarta di riferimento della nobiltà cittadina”, ha scritto Camilla sul proprio profilo social. “La sarta Marzucchi, dagli anni ’60 per oltre tre decenni, ha saputo portare la raffinatezza e l’alta moda nella nostra Città, vestendo la Siena che conta. Grazie alle eccellenti sarte del suo laboratorio per signora e la storica Boutique Marzucchi, gestita dalla nuora Anna e le altre commesse, di rinomata professionalità”.

E’ per questo che i tre nipoti, in occasione dei venticinque anni dalla scomparsa della nonna Lina, hanno deciso di ricordarla, allestendo un Private Sale di capi Vintage di proprietà di famiglia. “Perchè l’eleganza è come l’amore, non conosce tempo né misura”, scrive Camilla Marzucchi.

La Boutique Marzucchi è chiusa dal 22 novembre 2015. In quell’occasione sempre la nipote Camilla scrisse: “Oggi si spegne per sempre l’insegna della Boutique Marzucchi, hai vestito Siena per oltre sessant’anni e resterai per sempre la più grande sarta a cui la nostra città abbia dato i natali. La tua eleganza, il tuo gusto, la tua avanguardia nella moda e la tua professionalità sono state portate avanti con amore e dedizione dalle tue “ragazze” fino a ora. Sei stata una grande maestra Nonna. Siena, l’Italia, sono molto cambiate da quando sei volata in cielo e probabilmente non c’è più posto per la tua filosofia, basata sulla competenza e la qualità. Negli anni, alla manifattura di alto livello sono susseguiti i prodotti industriali e l’abbigliamento è finito sui negozi on line. Quando eri piccola e vedevi salire i tuoi coetanei sulle carrozze, sognavi di poter avere lo stesso privilegio anche tu, che da Derna ogni mattina ti recavi nel Refe Nero a imparare il mestiere. Erano gli anni della nobiltà e della borghesia, gli anni della miseria in cui una ragazza figlia di un mastro e di una contadina non sarebbe potuta diventare mai più di una “sartina”. La tua bravura e la tua tenacia ti hanno però premiato anni dopo, dandoti il riconoscimento che meritavi. Per la tua ambizione, per la tua passione sarai per sempre il mio modello da seguire. Sei una delle più grandi donne che abbia mai avuto l’onore di conoscere e pubblicamente sono a ricordarti e a confidare, che sono onorata di essere la nipote di Lina Marzucchi”.

Sarà possibile ammirare i capi anche nei giorni 21-22-23 dicembre 2023.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui