Milesi: “Abbiamo creato diverse occasioni, siamo entrati in campo per vincerla”

La Robur non è riuscita ad avere la meglio sull’Imolese ed ha portato a casa un altro 0-0 in trasferta dopo quello di Teramo della seconda giornata. Mister Gilardino ha comunque più di un motivi per vedere il bicchiere mezzo pieno: “E’ stato un pareggio dove c’è un po’ di rammarico per cose – spiega l’allenatore bianconero -, potevamo segnare in diverse occasioni, ma la squadra c’è, è viva, hanno lavorato tutti bene. Sapevamo che l’Imolese predilige la costruzione dal basso, nel primo tempo siamo stati bravi a pressarli e a recuperare palla. La squadra mi è piaciuta. La Reggiana? Sarà una partita come le altre, dobbiamo pensare ad una sfida alla volta”.

“Nel secondo tempo abbiamo concesso un po’ di più rispetto al primo – ha sottolineato Gilardino -. Ma c’era la voglia di provare a vincere la gara, i ragazzi sono stati propositivi, non importa se si soffre un po’. Ci sono state situazioni pericolose oggi, è normale che qualcosa va rivista e migliorata”:

“Siamo venuti qua a giocarci la partita – afferma il difensore bianconero Milesi -, siamo entrati per vincerla. Abbiamo concesso qualcosa ma l’atteggiamento è stato quello giusto per i tre punti. Certo su qualche ripartenza abbiamo rischiato, ma abbiamo creato molte occasioni da gol. Inoltre dobbiamo fare anche i complimenti all’Imolese. Il rigore? E’ stata un’azione poco chiara, quindi non me la sento di commentare”.

Le parole di mister Gilardino

Le parole di Milesi

Sono nato a Melito di Porto Salvo (RC) e mi sono diplomato al Liceo Classico di Reggio Calabria. Dopo la maturità, ovvero sia più di sei anni fa, mi sono trasferito a Siena, una città che ormai è più di una seconda casa. Qui ho conseguito una laurea triennale in Scienze Politiche e una magistrale in Scienze Internazionali e Diplomatiche. Da sempre appassionato alla scrittura, il mio proposito è quello di raccontare ciò che mi accade intorno in modo obiettivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui