Paloschi: “Felice per il gol. Il lavoro paga sempre”

La Robur si è aggiudicata il primo derby toscano della stagione con uno straordinario 3-0 alla Carrarese di Di Natale. Un risultato che lancia i bianconeri verso la vetta della classifica e che può far sorridere mister Gilardino: “E’ stata una grande prova da parte di tutti – afferma l’allenatore bianconero -. Dopo una prima mezzora dove abbiamo saputo soffrire, abbiamo creato situazioni molto interessanti. A fine primo tempo ho detto che dovevamo essere più lucidi in fase di rifinitura, poi siamo andati in vantaggio e la situazione è migliorata. Ieri avevo detto che sentivo delle belle sensazioni e non mi sbagliavo“.

“Cardoselli l’ho messo fra le linee – spiega Gilardino -, Varela a svariare e Paloschi davanti: cosi gli abbiamo creato delle difficoltà e questa è stata la chiave della partita. Sono stati bravi anche quelli che sono subentrati, Montiel e Pezzella sono entrati molto bene, ma è stata una partita di grande generosità da parte di tutti. Karlsson ha margini di miglioramento, ha tanta voglia e giovedì potrebbe partire dal primo minuto. Dobbiamo continuare così, dobbiamo pensare partita per partita. Giovedì in Coppa Italia darò spazio ai giovani, a chi ha giocato meno perché se lo meritano”.

“Sono contento anche perché ho rosicato per il gol annullato della settimana scorsa – afferma Paloschi, che oggi ha segnato il suo primo gol in bianconero -. Ho passato un’estate ad allenarmi da solo, il lavoro paga e stiamo vedendo i primi risultati. Ci stiamo conoscendo, siamo un gruppo nuovo, ma l’approccio alle partite deve essere sempre giusto. Siamo un grande gruppo, fatichiamo tutti insieme e ci stiamo trovando bene. Oggi siamo stati molto bravi, abbiamo capito quali erano i momenti giusti della partita in cui affondare, ma dobbiamo lavorare ancora per limare i piccoli dettagli”.

“In settimana ho provato i tiri da da fuori con il mister – afferma Acquadro, autore della seconda rete -. La palla mi è arrivata ho calciato ed è andata bene, son contento è stato un bel gol. Sono a disposizione della squadra, recupero tanti palloni. Oggi siamo stati bravi a rimanere corti, abbiamo mantenuto la porta inviolata e questo è importantissimo. Mi sto allenando quotidianamente, piano piano migliorerò ancora di più. Fisicamente sto bene”.

Sono nato a Melito di Porto Salvo (RC) e mi sono diplomato al Liceo Classico di Reggio Calabria. Dopo la maturità, ovvero sia più di sei anni fa, mi sono trasferito a Siena, una città che ormai è più di una seconda casa. Qui ho conseguito una laurea triennale in Scienze Politiche e una magistrale in Scienze Internazionali e Diplomatiche. Da sempre appassionato alla scrittura, il mio proposito è quello di raccontare ciò che mi accade intorno in modo obiettivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui