L’allenatore bianconero: ”Siamo l’unica città d’Italia senza uno stadio”

”Oggi abbiamo giocato un grandissimo primo tempo sotto ogni punto di vista”. A parlare, dopo la bella vittoria contro il Pontassieve, l’allenatore della Robur Magrini, tornato in panchina dopo la squalifica.

”Vedere i ragazzi che ripropongono i concetti preparati in settimana fa piacere a me e allo staff. Nonostante un leggero calo fisico nel secondo tempo, con diversi giocatori affaticati, siamo stati bravi a gestire il resto della gara e a indirizzarla sui binari giusti. Sono convinto che con questi ragazzi possiamo essere ancora più efficaci, specialmente sulle palle inattive. Sono contento del mio ritorno in panchina perché quando sei a bordo campo puoi entrare meglio nei meccanismi della partita e apportare le giuste contromisure. Oggi infatti ho cambiato idea diverse volte sulle sostituzioni da fare nel secondo tempo. I giovani? mi fido poco perché nel corso della mia carriera mi sono ritrovato a vivere molte situazioni, per questo spesso opto per cambi d’esperienza. Lo spazio per i giovani poi aumenterà”.

Magrini ha poi commentato la situazione relativa allo stadio Franchi: ”Avere uno stadio a disposizione come il nostro permetterebbe alla squadra di esprimere al meglio le sue caratteristiche – ha proseguito il mister – Credo che il Comune abbia tutte le carte in regola per poter riprendere in mano le strutture, visto che non vengono svolte attività e non viene a curata la manutenzione. Non capisco il motivo sinceramente per cui il Comune non riprenda lo stadio. Penso sia arrivato il momento di prendere una decisione nell’interesse dell’intera comunità sportiva, anche perché siamo l’unica città in Italia senza stadio”

Cavallari: ”L’importante oggi era vincere”

In conferenza è intervenuto anche il difensore della Robur Daniele Cavallari, oggi a segno nel giorno del suo compleanno: ”L’importante era vincere – ha dichiarato – sono contento per i tre punti e per il gol a livello personale. Fisicamente mi sento abbastanza bene, devo un po’riprendere la condizione, ma sto bene. La squadra sta facendo bene, l’obiettivo è sempre stato uno solo, poi ci piacerebbe vincere più partite possibile e magari avere il migliore attacco e la migliore difesa”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui