Domani la rifinitura verso l’Ostia Mare. Grammatica al lavoro sul mercato: Gerace in uscita

Fra mercato e campo. Il Siena prepara la sfida di domenica (fischio d’inizio alle ore 14,30): domani mattinala rifinitura, quindi squadra in partenza per il Lazio per il ritiro. Dovrebbero far parte della lista dei convocati i nuovi D’Iglio e Orlando, per il secondo si potrebbe addirittura prospettare la partenza nell’undici titolare, anche se, come al solito Gilardino si riserva di sciogliere gli ultimi dubbi solo nelle ore che precedono la sfida.

Nel frattempo oggi, come annunciato dalla Gazzetta di Siena, è stato il primo giorno del nuovo attaccante Fabio Padulano. Una seduta di scarico in attesa della sua ufficializzazione che avverrà soltanto a prossima settimana, anche perché l’ex attaccante del Bisceglie potrà essere a disposizione solo dal 25 febbraio (quindi in vista della gara con il Tiferno Lerchi) a un mese esatto dall’ultima uscita in Lega Pro.

Sul mercato il Siena è ancora molto attivo. Il ds Andrea Grammatica attende nelle prossime ore una risposta da Stefano Guberti e, in alternativa, avrebbe tentato la soluzione Maurizio Peluso, attaccante proprio del Tiferno Lerchi già sondato, al di là delle dichiarazioni del presidente del Tiferno Bianchi, nelle scorse settimane. Inoltre a inizio settimana potrebbe arrivare il via libera per il 2002, che il Siena avrebbe già identificato. In uscita, invece, Gerace, che dovrebbe andare via con la formula del prestito (anche se si tratta pur sempre di dilettanti).

Per quanto riguarda le scelte di Gilardino in vista dell’Ostia, come detto possibile una maglia da titolare per Orlando al fianco di Guidone, mentre, nell’ipotetico 3-5-2, Gibilterra e Martina giocherebbero esterni. In mezzo al campo Haruna e Agnello con il rientrante Bani, poi la difesa davanti a Narduzzo: Terigi è stato dichiarato “arruolabile”, ma possibile che si preferisca non rischiare e mandare in campo Farcas come centrale con Ilari e Ruggeri, vista la squalifica di Carminati e il rientro in gruppo solo da pochi giorni di Crocchianti. Gilardino ha provato anche Zulpa come centrale: il lituano ha mostrato buone qualità, ma ancora non è inserito nel delicato ingranaggio del reparto bianconero.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui