Storie di viaggio e ospitalità, informazioni sui tesori del territorio per valorizzare l’esperienza del soggiorno in ville di pregio

Una nuova rivista si affaccia sul panorama editoriale italiano. Si chiama Emma Villas The Magazine, ed è la diretta emanazione dell’omonima azienda leader nel settore degli affitti brevi di ville e dimore di pregio. Emma Villas the Magazine è un semestrale pubblicato in doppia lingua (italiano e inglese), distribuito in tutti gli store di Emma Villas (Siena, Orbetello, Porto Cervo), nelle strutture di pregio che l’azienda gestisce, alla community di ospiti, partner e proprietari costruita nei 18 anni di vita dell’azienda.

Dietro questo progetto si nasconde una grande ambizione: narrare, in un “Grand Tour” dal Nord al Sud del nostro Paese (ma presto anche in alcune località iconiche all’estero) le bellezze storiche, artistiche, culturali, ambientali del territorio, nel quale si inseriscono, a loro volta, proprietà di pregio capaci, loro stesse, di raccontare una storia attraverso la voce dei loro proprietari e dei tanti professionisti (architetti, designer, chef, agronomi, operatori culturali) che operano per valorizzarle al meglio.

Il richiamo al Grand Tour, storicamente iniziato nel Seicento e che aveva l’Italia come tappa irrinunciabile, è per Gianmarco Bisogno, fondatore e CEO di Emma Villas, la chiave per comprendere il senso sia della nuova rivista sia, soprattutto, dell’avventura imprenditoriale che lo vede protagonista: “La vita dei visitatori di allora, raccontata nei diari di viaggio dell’epoca – spiega – non sarebbe stata la stessa sen­za il ruolo di accoglienza, di supporto e in qualche caso di guida svolto da osti, locandiere e addetti ai trasporti. Interpretarne oggi lo spirito, facendo di tutto per offrire ai viaggia­tori di oggi la migliore esperienza dei luoghi in cui si trovano, è la nostra ragione di orgoglio”. 

“Emma Villas The Magazine – continua – intende far scoprire ai nostri clienti, ai proprietari e a chiunque ne abbia il piacere la bellezza dell’Italia, fatta sì di località conosciute e amate in tutto il mondo, ma anche di luoghi, di persone, di culture, in una parola di un’‘ospitalità’ che tutto il mondo ci invidia. Vogliamo ‘far sentire’ tutto questo al lettore e, anche, invogliarlo a provare di persona quel mix di natura, arte, saper vivere design e pregio insito nel modo di fare hospitality”.

Un mix che il mercato dimostra di premiare: “Nell’ultimo anno – afferma Bisogno – abbiamo gestito oltre 550 ville dislocate in ben 15 regioni, abbiamo accolto più di 50.000 turisti producendo un indotto economico ed occupazionale sul territorio di grande interesse: la famiglia Emma Villas è pronta per questo viaggio all’insegna dell’importanza della qualità del soggiorno, della tutela del cliente e del proprietario. Speriamo – conclude – che il nostro primo numero piaccia ai nostri lettori e non vediamo l’ora di scoprire dove andremo nel prossimo”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui