L’ambasciatrice dell’Armenia in Italia Tsovinar Hambardzumyan ospite del Comune di Siena. “Fra i due popoli un legame profondo”. La visita al Museo Civico e le paroled el sindaco di Siena Luigi De Mossi

“Siena e l’Armenia sono unite da un legame storico e culturale profondo: la comunità armena è citata anche nel nostro Cotituto”. Così il sindaco di Siena Luigi De Mossi ha salutato questa mattina la visita ufficiale a Siena dell’ambasciatrice dell’Armenia in Italia, Tsovinar Hambardzumyan, nominata dal Presidente della Repubblica Armena Armen Sarkissian nel giugno scorso.

Prima la visita all’interno del Museo Civico, quindi un incontro privato con De Mossi, che ha omaggiato la diplomatica con la preziosa copia di un codice armeno conservato all’interno della Biblioteca degli Intronati. Presente alla visita ufficiale anche il presidente del Siena Calcio, Roman Gevorkyan.

“La presenza dell’ambasciatrice – ha detto il sindaco –  è molto gradita da parte della nostra amministrazione. Sulla sua visita a Siena il collegamento è stato il senatore Manuele Vescovi. Il legame con la comunità armena si perde nella notte dei tempi. Ci sono legami culturali importanti, per questo abbiamo mostrato l’innario, nel nostro Costituto viene ricordata la comunità armena. Abbiamo studenti armeni sul nostro territorio, la presenza di questa comunità è importante e rispettiamo questo popolo le cui vicissitudini conosciamo bene. Abbiamo parlato dei legami culturali con la città di Siena, ho chiesto esplicitamente di rafforzare questo rapporto, abbiamo parlato di possibilità di stage di studio dei documenti rinvenuti all’interno della biblioteca”.

“Abbiamo voluto simbolicamente effettuare questo incontro ufficiale nella sala del Buongoverno – ha aggiunto il primo cittadino – per simboleggiare i valori che tutti noi proponiamo. Un significato ben preciso, anche in momenti come questo in cui è necessario non avere una visione squisitamente politica, ma che sia commendevole, equilibrata e pacifica. Una visione che rispecchia le virtù che questa città ha effigiato sulle pareti di questa splendida sala. Virtù e monito per tutti noi di non cadere negli errori di pensare solo in modo individualistico”.

“Sono lieta di essere in una belle piazze d’Italia – ha detto Tsovinar Hambardzumyan – Ho avuto l’occasione di essere a Siena nel 2010 quando studiavo in Italia. Oggi è un’occasione speciale perché alcuni miei connazionali sono diventati proprietari di una squadra con un passato e sono sicura un futuro gloriosi. Ogni anno crescono gli investimenti italiani in Armenia e viceversa. Il mio compito principale sarà quello di arricchire i già stretti rapporti. Oggi l’Armernia sta vivendo giorni drammatici della sua storia con i bombardamenti della triplice alleanza Azerbaigian, Turchia e mercenari. Si prendono di mira città, villaggi, chiese, ospedali e infrastrutture con armi non convenzionali. I miei ringraziamenti vanno a  tutte le persone che hanno firmato un appello per la pace. Ringrazio anche il sindaco De Mossi che ha aderito tra i primi all’appello”.

Il video della visita dell’ambasciatrice all’interno del Museo Civico.

Il sindaco Luigi De Mossi ha mostrato le bellezze del Museo Civico.

La conferenza stampa con il sindaco Luigi De Mossi.

3 Commenti

  1. grazie per averlo preparato! Gli armeni sono davvero molto legati all’Italia, come se fossimo parte del stesso paese.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui