Il nuovo acquisto Ricciardo: “Sono felice per questa nuova avventura, mi è sempre piaciuta l’idea di giocare a Siena. Con Perinetti c’è stato subito feeling e non ci ho pensato due volte”

I giocatori del Siena oggi si ritrovano a Montecatini per l’inizio del ritiro, un passo che sancisce l’inizio ufficiale della nuova stagione. Nella lista dei convocati figurano tantissimi volti nuovi, ma anche qualche vecchia conoscenza. Oltre a Stefano Guberti, Ricardo Farcas e Leonardo Terigi, ci sono infatti Giuseppe D’Iglio e Cristiano Bani. Proprio loro due ieri sono stati tra i protagonisti dell’ultimo giro di visite mediche.

“Sono contento di essere rimasto e di poter partecipare a questo importante progetto – afferma D’Iglio ai microfoni della Gazzetta di Siena -. Le sensazioni sono positive, si ha voglia di fare le cose in grande, fatte bene, quindi si parte con il piede giusto”.

D’Iglio insieme al dietista Federico Ferrandi durante i test atletici

Ovviamente i pensieri di tutti giocatori c’è il verdetto sui ripescaggi che arriverà martedì: “Tra qualche giorno sapremo che categoria faremo – continua D’Iglio -, ma il nostro obiettivo è fare un grandissimo campionato di serie D. Anche per questo speriamo che i tifosi possano tornare allo stadio a settembre, saranno il nostro dodicesimo uomo in campo per potare a casa la vittoria”.

La società sta facendo le cose in grande – afferma invece Bani -, siamo carichi per affrontare quest’anno con il massimo impegno, con grinta e determinazione. Sono contento di essere rimasto, il secondo anno a Siena significa un attestato di stima nei miei confronti da parte della società e del mister. Voglio dare qualcosa in più alla piazza quindi ho uno spirto di rivalsa anche in questo senso”.

Bani, classe 1999, dopo l’esperienza maturata lo scorso anno, potrebbe essere una delle guide dello spogliatoio bianconeri: “Tra i giovani l’anno scorso ero il più vecchio – continua il centrocampista -, mi piace accogliere i ragazzi più giovani, mi ricordano quando anche io avevo esordito in questa categoria qualche anno fa. Cercherò di aiutarli, di essere un fratello maggiore“.

Tra i nuovi arrivati invece c’è l’esperto attaccante Giovanni Ricciardo: “Sono felice per questa nuova avventura – afferma l’ex giocatore del Seregno -, è la prima volta che sarò in Toscana. Mi è sempre piaciuta l’idea di giocare a Siena. C’è stato un contatto con Perinetti e c’è stato subito feeling, quindi non ci ho pensato due volte. Sento nell’aria una gran voglia di iniziare e di fare bene. Le mie caratteristiche? Sono una prima punta però non sono statico, mi piace muovermi, mi piace attaccare la profondità, ma mi sacrifico molto, aiuto i compagni”.

Le parole di D’Iglio, Bani e Ricciardo

Sono nato a Melito di Porto Salvo (RC) e mi sono diplomato al Liceo Classico di Reggio Calabria. Dopo la maturità, ovvero sia più di sei anni fa, mi sono trasferito a Siena, una città che ormai è più di una seconda casa. Qui ho conseguito una laurea triennale in Scienze Politiche e una magistrale in Scienze Internazionali e Diplomatiche. Da sempre appassionato alla scrittura, il mio proposito è quello di raccontare ciò che mi accade intorno in modo obiettivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui