Tra i mesi di novembre e di dicembre, Siena ospiterà ventidue eventi per sensibilizzare i cittadini all’eliminazione della violenza contro le donne.

Nei mesi di novembre e di dicembre, la città di Siena ospiterà una serie di incontri per sensibilizzare i cittadini all’eliminazione della violenza contro le donne, la cui giornata internazionale si celebra il 25 novembre. Gli appuntamenti – sparsi per tutta la città e organizzati da vari enti – sono in totale ventidue, suddivisi su 16 giornate: si spazierà tra conferenze, flashmob, film e tornei sportivi.

Nicoletta Fabio, sindaco di Siena, afferma: “Sensibilizzare l’opinione pubblica su questo tema credo sia uno dei compiti più virtuosi che un’Amministrazione comunale debba avere. Non basterà certo una rassegna di sedici giorni per superare tutti i problemi legati alla violenza di genere, ma credo che sia comunque importante tenere alta l’attenzione anche attraverso manifestazioni come questa. Fondamentale il coinvolgimento delle scuole e delle nuove generazioni. È da loro che dobbiamo ripartire per diffondere messaggi diversi contro la violenza di ogni genere e forma“.

A questo, si aggiunge l’intervento dell’assessore alle Pari Opportunità, Micaela Papi, che dichiara: “Contrastare e prevenire la violenza sulle donne significa portare avanti un costante e incessante lavoro di rete tra territori, istituzioni, terzo settore, enti locali, forze dell’ordine, centri antiviolenza, aziende sanitarie, associazioni e singoli cittadini. Ognuno di noi è chiamato a fare la propria parte non solo per sensibilizzare, ma anche per mettere in campo azioni concrete, come rilevare i segnali di un potenziale rischio, aiutare le donne a denunciare, dare supporto a chi si trova in difficoltà”.

A questo proposito, Papi aggiunge: “In primis, rimane però fondamentale e primario creare una cultura diffusa e capillare della legalità, del rispetto, dei diritti. Il nostro obiettivo è quello di informare i cittadini offrendo un contributo concreto al cambiamento culturale. La prevenzione dei gravi episodi di violenza e di femminicidio non può che passare da un processo collettivo di consapevolezza che la violenza va combattuta quotidianamente. Come Amministrazione comunale, grazie a una rete di associazioni e istituzioni molto attive, cercheremo di muoverci in questo senso per tutto il mandato“.

Gli eventi dal 3 novembre al 13 dicembre

Oggi, venerdì 3 novembre, si aprirà il ciclo di attività. Il primo evento è la conferenza “Il massacro del Circeo secondo Calvino e Pasolini“, organizzato all’interno di convegni culturali “I venerdì di Siena”. L’incontro si terrà dalle 17:30 alle 19 presso la Sala delle lupe a Palazzo Pubblico.

Venerdì 10 novembre sarà dedicato all’incontro “La violenza nel melodramma: racconto tra recitazione e brani d’opera“. In questa occasione, Cristina Ferri canterà e racconterà il mondo dell’opera lirica, da sempre caratterizzata da femminicidi, violenze e soprusi. L’appuntamento è fissato nella sala storica della biblioteca comunale alle ore 17.

Martedì 14 novembre, il Chiostro del Palazzo di San Galgano ospiterà la presentazione del libro “Strade di donne in Iran. Generi, generazioni, proteste” dell’autrice Rossa Ghaffari.

Il giorno successivo, mercoledì 15 novembre, sarà invece il turno di Cristina Bartoli, autrice di racconti editi Unicef, e Valentina Zerini, che condurranno un dibattito e terranno delle letture all’interno dell’incontro “Dalla parte delle bambine e dei bambini contro ogni forma di violenza. Prevenzione e protezione delle bambine e dei bambini dalla violenza”. L’evento si svolgerà dalle ore 10 alle ore 12 nella sala storica della biblioteca.

Venerdì 17 si potrà assistere al convegno dal titolo “Reagire alla violenza di genere nelle realtà mafiose: la storia di Valeria Grasso“. L’evento, che avrà luogo a Palazzo pubblico dalle 17 alle 19, è curato dalla Commissione consiliare delle elette.

La settimana si concluderà poi il 18 novembre con due eventi, che si terranno entrambi al Complesso Museale Santa Maria della Scala a partire dalle 18. All’incontro di sensibilizzazione dal titolo “Lotta alla violenza di genere: Le buone pratiche locali e le necessità della rete di accoglienza territoriale“, seguirà una sfilata di moda per la raccolta fondi a favore dell’Associazione Donna Chiama Donna.

Lunedì 20 novembre sarà dedicato al seminario online “Lo stile dell’abuso“. Tema trattato saranno le strategie linguistiche dell’abuso che portano al silenziamento nelle donne, affrontate dalla linguista Raffaella Scarpa. L’incontro, a cui si accederà tramite link, avrà inizio alle 18.

Martedì 21 novembre, alle 9:30, Elisabetta Bartoli, Gabriella Piccinni e Natascia Tonelli tratteranno invece il tema della condizione delle donne nel Medioevo all’Auditorium Santa Chiara. Nel corso dell’evento verranno inoltre letti dei testi a cura di Margherita Fusi.

Mercoledì 22 novembre, doppio appuntamento per i cittadini. Alle ore 17 si terrà il torneo triangolare fra squadre femminili all’impianto sportivo San Miniato, organizzato dall’Assessorato allo Sport. Alle 21 all’Auditorium Santa Chiara sarà proiettato il film “Il colore viola”, uscito nelle sale cinematografiche nel 1985.

Giovedì 23, la biblioteca comunale ospiterà due incontri. Il primo, alle 15, sarà lo spettacolo di stand-up comedy “Con/senso”, con una serie dii pezzi comici contro la violenza intervallati da canzoni e video. Il secondo, dalle ore 17:30 alle ore 19, sarà “Ambiguità scandalosa dell’amore. Giulietta, Ofelia, Desdemona e altre” e consisterà nella presentazione e nelle letture tratte dal libro “Maestre d’amore” di Nadia Fusini.

Venerdì 24 novembre, i ragazzi delle superiori si esibiranno nel flash mob “Né fiori né opere di bene” in Piazza del Campo alle ore 11. In seguito, dalle ore 15:30 alle ore 18:30 nella sala Palazzo Patrizi si terrà il tavolo partecipativo del progetto ConVerSi dal titolo “Lo spazio urbano visto con gli occhi delle donne“, con una passeggiata volta a migliorare la sicurezza e la vivibilità urbana dal punto di vista delle donne.

Sabato 25, Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne, la Cappella di Piazza si illuminerà di colore arancione, a sostegno della campagna “Orange the world” di UNWomen. Dalle 10 alle 13, in piazza del Mercato si svolgerà l’iniziativa informativa a cura di professionisti sulle conseguenze giuridiche, psicologiche e familiari e sui percorsi di sostegno e fuoriuscita dalla violenza di genere. Infine, alle 15, ci sarà la cerimonia di commemorazione delle donne vittima di violenza alla Fortezza Medicea.

Il pomeriggio di martedì 28 novembre sarà dedicato al convegno “Read the signs: impara a riconoscere una relazione problematica“. Nel corso della conferenza, che si terrà nella Sala delle lupe alle ore 17:30, verranno illustrati i risultati del progetto realizzato nelle scuole.

Per il mese di dicembre sono previsti tre eventi. Il primo – mercoledì 6 dalle ore 17 alle ore 19 – sarà un convegno dal titolo “L’apertura di un centro per uomini autori di violenza e la formazione degli attori della rete di sostegno. Due necessità fondanti per la lotta alla violenza maschile contro le donne a Siena”.

Domenica 10 alle 17, l’Auser comunale – in collaborazione con l’Accademia del canto moderno – metterà in scena “Snegurocha la donna di neve“, una commedia musicale che avrà luogo al Teatro Beata Anna Maria Taigi.

Chiuderà questo ciclo di appuntamenti il film “Il diritto di contare” (2016) che sarà proiettato all’Auditorium Santa Chiara alle ore 21 di mercoledì 13 dicembre.

Per maggiori informazioni, consultare la locandina presente sul sito del Comune.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui