servizio navetta

Dal 15 al 17 febbraio un congresso multidisciplinare per integrare competenze professionali e migliorare l’assistenza sanitaria

Circolazione extracorporea, obiettivi di miglioramento come garanzia di qualità del percorso di cura attraverso nuovi modelli di integrazione delle competenze specifiche professionali. Questo il tema del Siena CEC 2024, congresso multidisciplinare che si svolge a Monteriggioni, a Borgo San Luigi, dal 15 al 17 febbraio. La responsabile scientifica dell’evento è la dottoressa Debora Castellani, responsabile del servizio di circolazione extracorporea delle Scotte.

“Gli argomenti trattati includono concetti basilari della protezione di organo, tecniche di supporto salvavita, di diagnostica cardiologica, la motorizzazione da remoto e l’utilizzo delle tecniche nella sanità digitale, telemedicina e il risk management – spiega la dottoressa Castellani -. Dall’interazione multidisciplinare ci auspichiamo la costruzione di un percorso condiviso a garanzia della qualità delle cure. Oggi più che mai, oltre alla routine ed alla standardizzazione, è necessario utilizzare strumenti di tecnologia avanzata per il raggiungimento del buon risultato – conclude Castellani -, continuando a garantire qualità e sicurezza per il paziente”.

L’evento si arricchisce poi di due giornate di studio, a partire da giovedì 15 febbraio, con corsi accreditati ECM e workshop aziendali. Venerdì 16 febbraio giornata plenaria dove si affrontano temi scientifici specifici fino alle conclusioni, in programma sabato 17, dove il congresso tratta l’organizzazione sanitaria, insieme al confronto con le istituzioni e gli ordini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui