“Contro l’Olbia abbiamo giocato una grande partita, ma non dobbiamo avere più cali di concentrazione. A Lucca sarà difficile”

E’ un ottimo Siena quello visto domenica contro l’Olbia al Franchi. I bianconeri si sono imposti con una prova di grande carattere, migliorando sul piano della prestazione e portando a casa una vittoria fondamentale. Uno dei migliori in campo nella gara contro i sardi è stato il centrocampista Cassio Cardoselli.

Ci volevano questi tre punti – afferma Cardoselli – li abbiamo desiderati. Ci fanno lavorare meglio in settimana. Avevamo fatto altre prestazioni buone ma non era arrivato il risultato, ora siamo felici. Dal punto di vista dell’atteggiamento non possiamo permetterci di spegnere la lampadina, i cali di concentrazione in questo campionato possono costare caro e lo abbiamo visto in quei dieci minuti con l’Olbia, in cui loro non avevano mai calciato in porta e abbiamo rischiato di buttare una partita in cui avevamo dominato”.

“La squadra nei momenti più importanti si è fatta sempre trovare pronta – continua Cardoselli -. Sappiamo che ci manca un piccolo tassello per arrivare nella parte alta della classifica e competere con le squadre più forti, queste vittorie però ci portano a migliorare. La classifica è buona ma noi non ci accontentiamo, guardiamo le squadre più forti di noi per migliorare e arrivare al loro livello. Non dobbiamo porci alibi, dobbiamo pensare a fare il meglio e a vincere le partite che rimangono da qua alla fine, dobbiamo are quello step che ci porta ad essere una delle squadre migliori”.

A Lucca sarà una partita difficile – spiega Cardoselli -, è una squadra che gioca e che pressa, ha un buon allenatore. Ma sta a noi dare continuità di prestazione e di risultati. Maddaloni? E’ normale che quando cambia l’allenatore cambiano dei concetti, ma ci stiamo trovando bene e dobbiamo continuare su questa strada”.

Sono nato a Melito di Porto Salvo (RC) e mi sono diplomato al Liceo Classico di Reggio Calabria. Dopo la maturità, ovvero sia più di sei anni fa, mi sono trasferito a Siena, una città che ormai è più di una seconda casa. Qui ho conseguito una laurea triennale in Scienze Politiche e una magistrale in Scienze Internazionali e Diplomatiche. Da sempre appassionato alla scrittura, il mio proposito è quello di raccontare ciò che mi accade intorno in modo obiettivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui