Fra le opzioni di Grammatica anche quella del “Mago” Cesarini, oggi alla Pistoiese

Il Siena di Alberto Gilardino sta ultimando la preparazione in vista della trasferta di domenica a Scandicci (fischio d’inizio alle ore 15) per la seconda gara di campionato, dopo il successo interno con l’Ostia Mare. Domani seduta pomeridiana, quindi rifinitura sabato.

Il direttore sportivo Andrea Grammatica è impegnato sul mercato. La conclusione per i dilettanti è a fine mese, ma, come sottolineato nella giornata di ieri, il Siena è a caccia di un “big” e per tesserare i professionisti bisogna chiudere entro il 6 ottobre. La clamorosa novità potrebbe essere rappresentata da un ritorno: nonostante un biennale firmato con la Pistoiese a inizio settembre, dopo la mancata iscrizione del Siena alla Lega Pro, il ds avrebbe inserito nei nominativi per l’attacco di Gilardino quello di Alessandro Cesarini. Per il “mago” sarebbe un ritorno a dir poco clamoroso: strada impervia e complicatissima, ma fra i tanti nomi sondati da Grammatica c’è anche quello. Non del tutto abbandonata anche la pista Sodinha, nonostante quello che lo stesso direttore sportivo ha detto nel giorno della presentazione della squadra.

Nel frattempo una bella notizia per i tifosi. Con l’ordinanza del presidente della Regione Rossi, firmata oggi, lo Scandicci calcio ha deciso di aprire lo stadio per la gara di domenica con il Siena. Sono 470 i posti a disposizione, 300 saranno disponibili per i tifosi del Siena. L’ordinanza di Rossi vale fino a lunedì, quindi non è ancora possibile sapere se per la gara di domenica 11 ottobre con il Tiferno Lerchi in casa al Franchi sarà possibile avere almeno una porzione di stadio disponibile. Di certo però quello di domenica è un passo in avanti importante, al di là del numero dei contagi che pare risalire.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui