La manifestazione torna ad animare il territorio castelnovino da venerdì 15 a domenica 17 ottobre

Dopo un anno di stop forzato a causa della pandemia, l’EcoMaratona del Chianti Classico torna ad animare il territorio di Castelnuovo Berardenga con percorsi podistici e passeggiate immersi fra vigne e colline. L’appuntamento con la 14esima edizione della manifestazione è in programma da venerdì 15 a domenica 17 ottobre, per una tre giorni aperta a tutti e capace di unire sport, paesaggio ed eccellenze locali, a partire dall’enogastronomia.

La manifestazione prenderà il via venerdì 15 ottobre in Piazza Marconi, nel cuore di Castelnuovo Berardenga, con la staffetta 3x1500m in programma alle ore 19 e si aprirà ufficialmente sabato 16 ottobre alle ore 16.30, ancora in Piazza Marconi, con la presentazione dei percorsi e il convegno “Corsa in natura” a cui parteciperanno l’atleta ultramaratoneta Giorgio Calcaterra e Fulvio Massini, preparatore atletico. Sabato 16 ottobre, dalle ore 9 alle 13, sarà presente anche il camper vaccinale dell’Asl Toscana sud est, messo a disposizione dall’associazione Fratres regionale e gestito dall’associazione Fratres di Poggibonsi. Il camper sosterà in via Garibaldi, nei pressi del Palazzo comunale, per accogliere, senza obbligo di prenotazione, tutte le persone che vorranno vaccinarsi contro il Covid-19 o chiedere informazioni sui vaccini.

Domenica 17 ottobre sarà il giorno delle gare competitive EcoMaratona del Chianti Classico (42 km), EcoMaratonina del Chianti Classico (21 km), Tra il bosco e le vigne del Chianti (13 km), a cui si unirà l’EcoPasseggiata, Nordic e FitWalking (10 km), appuntamento non competitivo e aperto a tutti. Per conoscere tutti gli appuntamenti e i dettagli dei percorsi è possibile visitare il sito dell’Ecomaratona del Chianti Classico, www.ecomaratonadelchianticlassico.it.

Sport e solidarietà: un binomio ancora vincente. L’EcoMaratona del Chianti Classico fa parte del Circuito EcoMaratone d’Italia che, insieme alla Sahara Marathon, si pone l’obiettivo di aiutare il popolo profugo Saharawi con medicine e vestiti, oltre al sostentamento economico di dodici famiglie di un campo profughi che producono le medaglie di partecipazione offerte a tutti gli atleti. Inoltre, da alcuni anni, la manifestazione collabora con l’Associazione El Ouali che si occupa di insegnare la produzione e lavorazione delle ceramiche a una decina di donne Saharawi provenienti dall’accampamento di Dakhla (Sahara Occidentale del Marocco). Grazie a questa collaborazione, saranno loro a realizzare le medaglie per tutti coloro che taglieranno il traguardo della EcoMaratona del Chianti Classico e del Chianti Classico Trail.

Attenzione per l’ambiente. L’EcoMaratona del Chianti Classico conferma fra i suoi pilastri la salvaguardia e la tutela dell’ambiente e aderirà ancora una volta alla campagna internazionale “Io non getto i miei rifiuti”, utilizzando materiali biodegradabili nei punti di ristoro e pulendo l’intero percorso dopo il passaggio dell’ultimo podista.

“Castelnuovo Berardenga – afferma il sindaco, Fabrizio Nepi – torna ad accogliere L’EcoMaratona del Chianti Classico con grande entusiasmo e soddisfazione per una manifestazione cresciuta negli anni e divenuta unica nel suo genere a livello provinciale e regionale. Lo stop forzato a causa della pandemia non ha fermato la macchina organizzativa, che ha lavorato per proporre l’edizione 2021 in sicurezza e nel rispetto delle norme anti Covid-19. Ringrazio i promotori, a cui rinnovo la collaborazione del Comune per una grande festa dello sport che si lega alla promozione del nostro territorio e delle sue eccellenze paesaggistiche, culturali ed enogastronomiche”.

“Tutti abbiamo trascorso un periodo difficile che ci ha costretto a cambiare le nostre abitudini e i modi di interagire gli uni con gli altri – afferma Mauro Clarichetti, presidente del Comitato EcoMaratona del Chianti – Ora è giunto il momento di ripartire, di credere in un nuovo inizio, e di farlo insieme. Per questo motivo, oltre a confermare l’EcoMaratona del Chianti con un ricco programma dal 15 al 17 ottobre, abbiamo apportato grosse novità, a partire dai percorsi, che sono stati rivisti pur mantenendo gli elementi tradizionali che rendono unica la nostra manifestazione”.

L’EcoMaratona del Chianti è nata nel 2006 con l’obiettivo di promuovere ed esaltare le ricchezze paesaggistiche, enogastronomiche e le tradizioni del territorio senese, attraverso una manifestazione podistica che ha superato, negli anni scorsi, quota 5 mila partecipanti e si è confermata un appuntamento di riferimento per la sua capacità di coniugare sport e valorizzazione del territorio. Grazie alla collaborazione con i Comuni di Castelnuovo Berardenga e Gaiole in Chianti, il percorso della maratona si è potuto ampliare e arricchire con la scenografica partenza dal Castello di Brolio, simbolo del celebre Chianti Classico, e arrivo dopo 42 km nel centro di Castelnuovo Berardenga. 

Credits. L’Ecomaratona del Chianti si svolgerà nel rispetto delle norme anti Covid-19 ed èorganizzata dal Comitato Ecomaratona del Chianti con il patrocinio dei Comuni di Castelnuovo Berardenga e Gaiole in Chianti e della Provincia di Siena. L’EcoMaratona del Chianti Classico conta anche sul contributo delle associazioni di volontariato del territorio e delle associazioni sportive dilettantistiche locali. Tra i sostenitori della manifestazione, in qualità di sponsor, Diadora, BV Sport, Enervit e Polar, insieme a Consorzio del Vino Chianti Classico e Terme Antica Querciolaia. Per info, www.ecomaratonadelchianticlassico.it.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui