La presidente del Gruppo Stampa Giovanna Romano: “Un Festival che apre la città grazie alla partecipazione delle Contrade”

Il 10 e l’11 giugno a Siena si svolgerà la prima edizione del “Festival del Giornalismo”. Ci saranno otto incontri gratuiti aperti al pubblico con più di trenta professionisti nazionali che parleranno di digital, sport, diritti, mondo, economia, ambiente, salute e territorio. Un appuntamento ricchissimo, che avrà luogo in una cornice splendida, quella delle Contrade, che per due giorni aprono le loro porte al mondo dei media. L’evento è organizzato dal Gruppo Stampa Autonomo e dall’Ordine dei Giornalisti in sinergia con la Fondazione Monte Paschi, il Magistrato delle Contrade, con la partnership del Comune di Siena, della Regione Toscana, dell’Unisi e di molti altri enti.

Questa mattina a Palazzo Sansedoni si è svolta la conferenza stampa di rito con la presenza dell’assessore alla cultura del Comune di Siena Pasquale Colella Albino, il Presidente della Fondazione Mps Carlo Rossi e la presidente del Gruppo Stampa Giovanna Romano: “Questa idea è nata come corso di formazione per i giornalisti – spiega Giovanna Romano -, l’abbiamo voluta proprio per aprire la città. Vogliamo che i nostri concittadini possano partecipare agli incontri, fare domande ai relatori, far firmare i libri dei vari scrittori che saranno nostri ospiti. Un festival dei giornalisti per la città“.

Importante anche il contributo delle Contrade, come sottolinea la presenza alla conferenza stampa di Gianni Arduini, membro della deputazione del Magistrato delle Contrade. Una partecipazione che ha fatti molto piacere anche l’amministrazione comunale: “Siamo particolarmente contenti – afferma l’assessore Colella Albino – di aver patrocinato questa importante iniziativa. Ritengo che questo Festival possa essere un’occasione di rilancio per Siena, grazie a giornalisti locali e nazionali. Uno dei motivi che ci hanno colpito è stata la sinergia cercata con la città e con la sua anima, che sono le Contrade. Il fatto che abbiano aperto il loro cuore a questa iniziativa veramente qualcosa di importante e di bello”

Tra i giornalisti ospiti del Festival ci saranno anche il presidente dell’Ordine della Toscana Giampaolo Marchini e quello dell’Ordine del Lazio Guido D’Ubaldo, Aldo Cazzullo, Carlo Paris, Jordan Foresi, Sara Lucaroni, Marco Lollobrigida, Annalisa Bruchi, Stefano Buttafuoco, Lia Capizzi, Paola Scarsi, Ivano Maiorella, Fabrizio Minnella, Maurizio di Schino e Francesco Caldarola.

Numerosi gli esperti di settore come Alessandro Sorani, presidente di Confartigianato Firenze e vice presidente del Polimoda, Sofia Verza ricercatrice Centre of Media Pluralism and Media Freedom del Robert Schuman Centre, Tommaso Ciuffoletti head of content di Treedom, Roberto Monaco segretario nazionale Federazione Ordini dei Medici, Stefano Bellotti segretario nazionale FIPAV e Marcel Vulpis Vice presidente di Lega Pro.

Tutti gli incontri del Festival del Giornalismo di Siena sono aperti al pubblico.

Sono nato a Melito di Porto Salvo (RC) e mi sono diplomato al Liceo Classico di Reggio Calabria. Dopo la maturità, ovvero sia più di sei anni fa, mi sono trasferito a Siena, una città che ormai è più di una seconda casa. Qui ho conseguito una laurea triennale in Scienze Politiche e una magistrale in Scienze Internazionali e Diplomatiche. Da sempre appassionato alla scrittura, il mio proposito è quello di raccontare ciò che mi accade intorno in modo obiettivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui