Giovedì 14 marzo le Scotte di Siena aderisce all’evento con un open-day dell’ambulatorio e del day service

Porte aperte in Nefrologia all’Azienda ospedaliero-universitaria Senese, in occasione della Giornata mondiale del Rene, in programma per giovedì 14 marzo. Si tratta di un’iniziativa internazionale volta a favorire la prevenzione e la conoscenza delle malattie renali, promossa dalla European Renal Association e appoggiata dalla SIN (Società Italiana di Nefrologia) e dalla FIR (Fondazione Italiana del Rene). L’iniziativa è nata nel 2008 e si ripete a cadenza annuale. A Siena, all’ospedale Santa Maria alle Scotte, la UOC Nefrologia, Dialisi e Trapianto, diretta dal Dottor Guido Garosi, aderisce all’evento con un open-day dell’ambulatorio e del day service (lotto 3, piano 7), dalle ore 9 alle 13.

“La prevenzione è importante – spiega il dottor Garosi – perché è fondamentale intervenire precocemente sulle malattie renali per evitare problemi di salute importanti. Le malattie renali sono molto varie e i primi campanelli d’allarme possono essere diminuzione del volume delle urine, ritenzione idrica con gonfiore a gambe, caviglie o piedi, sonnolenza e affaticamento. Un semplice controllo può quindi aiutare a prendersi cura della propria salute”.

L’accesso è libero e senza prenotazione, la consulenza è gratuita. L’iniziativa è particolarmente indicata per qualunque paziente nefropatico, ma anche dei soggetti con familiarità per nefropatia o di chiunque senta la necessità di ricevere informazioni dettagliate su problematiche nefrologiche.

Presente anche una delegazione ANED (Associazione Nazionale Emodializzati e Trapiantati di Rene), l’associazione di pazienti che a livello nazionale riunisce e supporta le persone con problematiche renali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui