Intervento della Federazione Provinciale del Psi di Siena sull’ipotesi che inserisce una zona tra Pienza e Trequanda tra i luoghi idonei per ospitare il deposito dei rifiuti nucleari

Continuano le prese di posizione dopo la notizia dei giorni scorsi della pubblicazione della carta nazionale delle aree potenzialmente idonee allo stoccaggio di scorie nucleari, che inserisce nell’elenco anche una zona tra Pienza e Trequanda.

Questa la nota diffusa dalla Federazione Provinciale del Psi di Siena.

“La Val d’Orcia è stata inserita nella Carta Nazionale delle aree potenzialmente idonee a smaltire scorie nucleari, la Federazione Provinciale PSI di Siena è fortemente contraria a tale proposta.

Ci risulta altresì incredibile come si possa individuare tal luogo in un sito Patrimonio dell’Unesco.

Respingiamo al mittente tale proposta.

La Val d’Orcia non si tocca”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui