Grazie alla geolocalizzazione la Polizia di Stato salva un 68enne di Siena

Ha sbandato con l’auto ed è finito in una scarpata, ribaltandosi più volte, ma è stato rintracciato e salvato dalla Polizia di Stato.

Erano da poco trascorse le 2.30 di oggi, quando, al 113 della Questura di Siena, è arrivata la chiamata di una donna preoccupata perché non riusciva a mettersi in contatto col marito, ancora non rientrato a casa.

Il poliziotto della Sala Operativa ha quindi appurato che l’uomo, quasi 68enne e residente a Siena, era sbarcato a Piombino verso le 22, proveniente dall’Isola D’Elba, per tornare a casa e, dopo aver contattato la moglie, si era messo in viaggio alla volta di Siena, a bordo della sua Mercedes C 200 di colore grigio.

L’agente non ha perso tempo e, attivando la Polizia Stradale e le pattuglie dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura per le ricerche ad ampio raggio, ha messo in atto le procedure per localizzare l’auto con il GPS.

Dai primi accertamenti il sistema localizzava la macchina nel comune di Follonica (GR), intorno alle ore 22.10 e da quell’orario mai più monitorato.

Verificato che non vi erano stati incidenti stradali ove fosse coinvolto l’uomo, il poliziotto della Centrale di Siena ha attivato le ricerche con il monitoraggio dell’utenza telefonica.

Dal riscontro, è emerso che l’ultima cella agganciata indicava come probabile posizione, alle ore 4.47 circa, una località nel comune di Cinigiano (Grosseto), per cui è stata immediatamente interessata la Polstrada di Grosseto e i poliziotti del Distaccamento di Arcidosso si sono messi a ricercare in quell’area.

Dopo quasi un’ora di perlustrazione hanno individuato le tracce del veicolo nei pressi di Lampugnano nel comune di Civitella Paganico (Grosseto).

Il 68enne era, infatti, finito fuori strada, per dinamiche ancora in corso di accertamento, terminando la sua corsa nella scarpata opposta al senso di marcia, nascosto nella fitta vegetazione e tra gli arbusti.

L’uomo era in stato di evidente shock e ancora con le gambe incastrate all’interno del veicolo, ma vivo.

A quel punto gli agenti hanno fatto intervenire il 118 e i Vigili del Fuoco.

L’uomo, estratto vivo dall’abitacolo, è stato trasportato con l’ambulanza all’ospedale di Siena per le cure del caso.

Al momento del ricovero non risultava in pericolo di vita.

Sicuramente, quando si sarà ripreso dalla brutta avventura ma con lieto fine, vorrà ringraziare di persona i suoi salvatori, primo fra tutti Federico, il poliziotto della Sala Operativa di Siena che è riuscito a localizzare la sua posizione dal telefono cellulare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui