Giani: “La Toscana sostiene chi investe nella mobilità dolce”

Domenica scorsa, 10 ottobre, si è tenuta una tripla inaugurazione a Sarteano. Di fronte a tantissime persone, è stata inaugurata dal Sindaco Francesco Landi e dalla sua Giunta la nuova viabilità dell’arteria stradale chiamata “Viale del Saracino” e la “Pista Ciclabile della Quadriga”, un anello ciclabile inaugurato da un centinaio di bambini e ragazzi che hanno preso parte all’iniziativa “Bimbimbici”.

“È stata una bellissima giornata di festa – commenta il Sindaco di Sarteano, Francesco Landi – che corona anni di sforzi per cambiare in meglio il nostro comune. Da tanti anni si parlava di togliere il semaforo provvisorio di piazza, e finalmente ce l’abbiamo fatta, regalando a Sarteano anche oltre un chilometro e mezzo di pista ciclabile in pieno centro”.

La cerimonia si è tenuta in un nuovo spazio pubblico – ricavato di fronte all’ingresso del Campeggio – oggi “Giardino Ubaldo Rabizzi”, intitolato in memoria di un noto e benvoluto esponente polito locale (appartenente alla Democrazia Cristiana) che negli scorsi decenni ha fatto parte dell’amministrazione comunale di Sarteano.  “Fieramente all’opposizione delle Giunte comunali di sinistra, ma sempre con atteggiamento di grande rispetto e spirito costruttivo per Sarteano, come dovrebbe sempre essere in democrazia” – ha sottolineato il Sindaco Francesco Landi durante la cerimonia.

L’evento ha visto una grandissima partecipazione popolare, con i rappresentanti della Giostra del Saracino e delle cinque Contrade che hanno sfilato per le vie del borgo, il Gruppo degli Sbandieratori e tamburini, la Filarmonica, la Misericordia, il Centro Commerciale Naturale, oltre agli vari ospiti istituzionali, come Silvio Franceschelli, Presidente della Provincia e Eugenio Giani, Presidente della Regione Toscana che intervenendo, ha elogiato le opere inaugurate: “La mobilità sostenibile è il futuro delle nostre comunità, la Toscana sarà sempre al fianco dei piccoli comuni come Sarteano che portano avanti politiche virtuose dal punto di vista ambientale”. Ma soprattutto tante persone comuni e tanti bambini in bicicletta che, assistiti dal Comitato Genitori e dall’associazione sportiva “A.S.D. Serena Mancini”, hanno testato la nuova pista ciclabile sfidando il freddo pungente della mattinata, dopo aver ricevuto in dono dal Comitato Genitori e dal Comune un campanello con lo stemma e il simbolo della “Pista Ciclabile della Quadriga”.

“Cambiare la viabilità di un paese non è stato né semplice né immediato – afferma Francesco Landi – farlo significa cambiare le abitudini di una comunità, ma le prime reazioni sono per la gran parte positive. Siamo convinti che le opere in corso, compresa la pista ciclabile, già molto usata dai sarteanesi e in particolare dai più giovani, ci restituiscano una viabilità più snella e una maggiore vivibilità del centro storico per i sarteanesi e per i turisti”.

Il Comune di Sarteano è il primo comune in provincia di Siena ad avere un anello di pista ciclabile in pieno centro. Sono stati realizzati un chilometro e mezzo di pista ciclabile, quasi tutti in sede propria e in sicurezza, che interessano Via Firenze, il nuovo Viale del Saracino, la tratta intorno alla rotonda di Viale Amiata, Piazza Bargagli e parte di Via di Fuori. Per poter completare l’anello, la tratta in uscita da Piazza Bargagli e quella di Viale Amiata, che collega la nuova strada con Piazza Bargagli, è ciclo-veicolare (un’opzione consentita dal nuovo Codice della Strada che evidenzia l’obbligo di dare precedenza alle due ruote); la pista ciclabile, inoltre, collega tutte le zone commerciali e i principali servizi del paese (banche, ufficio postale, farmacia, chiesa, scuole ecc.).

La Provincia di Siena ha compartecipato al progetto urbanistico finanziando, con 70mila euro, la realizzazione di Viale del Saracino, mentre la cifra di 30mila euro è stata intercettata dal Comune di Sarteano, vincendo un bando della Regione Toscana sulla mobilità sostenibile, finalizzato alla realizzazione di piste ciclabili.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui