Meravigliarsi e sognare con la mostra dei presepi “L’Arte nella Natività”. Ricco calendario di iniziative da 8/12

Nell’anno in cui ricorre l’ottocentenario dalla realizzazione del primo presepe della storia a Greccio, Sarteano rende omaggio alla tradizione della Natività con la settima edizione di “Sarteano Paese dei Presepi”. Un mese intero di appuntamenti, dall’8 dicembre 2023 al 7 gennaio 2024, organizzati dalle associazioni della cittadina e coordinate dal Comune di Sarteano, che ruoteranno intorno all’attesissima mostra diffusa “L’Arte nella Natività”, esposizione di arte presepiale che, come di consueto, si snoderà per le vie del centro storico attraverso quattro tappe: in Sala Mostre esporrà Enrico Genovesi, noto maestro del presepismo nazionale, che riprodurrà una scena di vita della Roma dell’800. Nei locali dell’Antica Farmacia Bologni – e realizzato appositamente per l’appuntamento sarteanese – il campano Alfonso Pepe esporrà una sua interpretazione del presepe classico napoletano. Terza tappa alla Sala d’Arte intitolata a Domenico Beccafumi dove saranno esposte le opere in terracotta che ripercorrono la storia della famiglia di Nazareth realizzate da Marcello Aversa, artista sorrentino riconosciuto a livello internazionale le cui collezioni sono state esposte a Madrid, Bruxelles, Venezia, Milano, Genova, Firenze, Città del Vaticano e per la Fondazione Lucio Dalla. Ultima fermata al Museo dei Presepi dal Mondo, con le nuove opere acquisite da artisti nazionali e internazionali.

Il percorso espositivo, curato dal gruppo di lavoro che fa capo al collezionista ed appassionato Stefano Rappuoli e promosso dal Centro Commerciale Naturale del borgo, sarà inaugurato venerdì 8 dicembre alle ore 16.00 presso la chiesa di San Francesco con la musica delle Consonanti e degli Ottoni per Caso e rimarrà aperto tutti i giorni, tranne il lunedì, fino al 7 gennaio 2024: dal martedì al venerdì dalle 16.00 alle 19.00, il sabato e la domenica dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00.

Ad impreziosire il calendario tanti altri appuntamenti a partire dalla “Piazza delle Stelle”, i due mercatini natalizi della Pro Loco di Sarteano, organizzati nelle giornate dell’8 e 9 dicembre e nel fine settimana successivo, fino ai presepi delle cinque Contrade della Giostra del Saracino che apriranno per la Vigilia e saranno visitabili a Natale, Santo Stefano e nei fine settimana a seguire.

Sabato 16 dicembre, alle 17.30 arriverà a Sarteano la “Luce di Betlemme” con fiaccolata da Piazza della Libertà alla Chiesa di San Francesco. Gradito ritorno, nel pomeriggio del giorno di Santo Stefano, per il “Presepe Vivente”, che la Parrocchia del paese, insieme alla Giostra del Saracino, agli Arrischianti e alle altre associazioni partecipanti, hanno voluto dedicare agli 800 anni dalla realizzazione del primo presepe della storia a Greccio, nel 1223.

Due gli spettacoli a teatro organizzati dalla Nuova Accademia degli Arrischianti: “La Rivoluzione dei due metri”, domenica 10 dicembre alle 18.00 e “Il silenzio grande” nelle serate del 29 e 30 dicembre, 2 gennaio 2024 e, come d’abitudine seguito da brindisi e buffet, per la sera di Capodanno.

SarteanoViva organizzerà la “Pesca di Beneficienza” e il Comitato Genitori penserà ai più piccoli con l’allestimento della “Casina di Babbo Natale” nel pomeriggio dell’8 dicembre e la consegna dei doni nel pomeriggio del 24 dicembre. La serata della Vigilia di Natale vedrà, alle ore 22.30, l’accensione della Pira in Piazza XXIV giugno, seguita dalla Santa Messa nella Chiesa di San Francesco.

Si aggiungono al calendario anche gli appuntamenti promossi da Intrepido Servizi, gestore dell’Ufficio Turistico: sabato 9 dicembre alle ore 16.00 a Teatro lo storico Duccio Balestracci presenterà il volume “Attraversando l’anno” nell’incontro dal titolo “Le stagioni e i riti, il Natale e il Presepe”, mentre domenica 17 dicembre alle 16.00 partirà dall’Ufficio Turistico una “Caccia al Tesoro” per le vie del paese.

Due gli appuntamenti che faranno da preludio al mese di iniziative, entrambe in calendario per domenica 3 dicembrealle ore 16.30 inaugurerà la mostra a cura di Stella Severini, per conto di Intrepido Servizi, dal titolo “Il Mito – racconti di divinità del passato e di uomini e donne del futuro” che presenterà le opere di Corrado Paolo D’Alessandro e Mario Bernardini di Arxaia e che resterà visitabile per tutto il periodo delle feste in orario di apertura del Museo Civico Archeologico. Alle ore 18.00, presso il Teatro Comunale, si esibirà la banda con il “Concerto per la Festa della Toscana”.

A chiusura delle feste, nel pomeriggio della Befana, la Tombola dell’Epifania, organizzata in Piazza XXIV Giugno dalla Giostra del Saracino.

Tutte le informazioni sul programma su www.sarteanoliving.it – tel. 333.6186737 – 0578 269204.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui