Sarteano: la Giostra del Saracino 2020 non si farà, causa Covid-19. Decisione condivisa e sofferta assunta da Amministrazione Comunale e Comitato: “Giostra è passione e popolo, non può essere distanziamento. Quest’anno ha vinto il ‘beffardo saraceno’, ma la sfida è solo rimandata”. 


Non si farà l’edizione 2020 della manifestazione storica di Sarteano. La Giostra del Saracino si ferma causa Covid-19, decisione presa al termine del consiglio che si è riunito ieri sera nella sede dell’associazione nel centro storico del paese. A darne notizia è il sindaco di Sarteano Francesco Landi, insieme al presidente del comitato Gianfranco Paolini.

“Si tratta di una decisione condivisa e sofferta per tutti – afferma il Sindaco Landi – giunta al termine di un lungo consiglio dove tutti hanno manifestato grande attaccamento alla Giostra, pur partendo in alcuni casi da posizioni diverse.  La discussione ha toccato vari temi, dagli aspetti tecnici alle normative di sicurezza, a quelli economici, tutti sicuramente seri e stringenti, ma in qualche modo superabili. Il vero nodo è che una manifestazione come la Giostra non può esistere senza popolo e passione, senza il calore dei contradaioli nelle tribune, senza gli abbracci di chi festeggia, con il pubblico centellinato e le distanze di sicurezza. Non sarebbe la Giostra che conosciamo e che vogliamo, non sarebbe il nostro 15 di agosto”.


La pandemia Covid-19, quindi, arriva a interrompere una tradizione che affonda le radici nel medioevo, interrotta nel primo dopoguerra, e che proseguiva, ininterrottamente dalla ripresa del 1982, ovvero da 37 anni.

“Le cinque contrade e il Comitato hanno discusso e approfondito tutti gli aspetti in gioco – conferma il Presidente Gianfranco Paolini – c’è grande sofferenza da parte di tutti noi, ma era difficile scegliere diversamente. L’Associazione ha deciso, comunque, di eseguire, in forma ridotta (nel numero, non nell’intensità) spettacoli rievocativi del periodo storico a cui si riferisce  la Giostra e, quindi, rievocativi della Giostra stessa. “Questa volta ha vinto il buratto” è stato l’arguto commento di uno dei notabili del comitato. Per quest’anno gli abili giostratori non potranno sconfiggere il “beffardo saracino”, ma la sfida è solo rimandata. il 15 agosto 2021 saremo di nuovo in piazza. E’ una promessa che ci sentiamo di fare ai sarteanesi e a tutti gli appassionati della nostra magnifica manifestazione secolare”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui