Eventi, laboratori, escursioni e mostre prenderanno il via da Luglio ad Agosto, grazie al contributo di associazioni ed imprenditori

Si chiama Wake Up (sveglia) ed è il nome scelto da amministrazione, associazioni e attività economiche per rilanciare le attività estive post-emergenza Covid-19, nello scenario unico del borgo spartiacque tra Val di Chiana e Val d’Orcia. Gli eventi, che si svolgeranno da luglio a settembre, saranno caratterizzati dalle ormai note misure di sicurezza.

Saranno 80 gli appuntamenti in programma, tra eventi, escursioni e laboratori arricchiti dalla straordinaria offerta museale e alle caratteristiche di vivibilità che da sempre contraddistinguono il borgo, come spiega lo stesso Sindaco Francesco Landi: “Sarteano c’è, è viva e vivace. Purtroppo abbiamo dovuto rinunciare alla Giostra del Saracino, ma abbiamo comunque messo insieme un calendario ricco di eventi magari più piccoli, ma molto frequenti. Segnalo il cinema all’aperto tutti i martedì in Parco Mazzini, mostre ed eventi al Castello, un’edizione rivisitata di Sarteano Jazz & Blues, laboratori teatrali, spettacoli per bambini e tre concerti di Sarteano Groove 18 luglio, 7 e 15 agosto”. Il tutto, è chiaro, è stato pensato tenendo conto delle misure per il contenimento del contagio ed è stato possibile realizzarlo grazie al contributo dei cittadini e di chi ha investito per l’organizzazione.

«Questa creatività – osserva il sindaco Francesco Landi – è il frutto di un tavolo di lavoro composto dalle associazioni e dagli imprenditori, non ha voluto abdicare all’idea di fare festa, in piena sicurezza, e di continuare ad essere quella comunità viva, vitale e accogliente che tutti conosciamo. Su questa partita il Comune ha cercato di essere concretamente vicino al mondo della ristorazione e della ricettività, sostenendo anche con risorse proprie la realizzazione di eventi di qualità e di richiamo».

Ecco gli eventi dell’estate sarteanese:

Cinema all’aperto: La proiezioni dei film all’aperto avverrà nella splendida cornice di Parco Mazzini. La rassegna chiamata “Non ci resta che ridere”, promossa dall’associazione Sarteanoviva, con il supporto dell’amministrazione comunale, si ripeterà ogni martedì sera. 

Laboratori e performance teatrali: altri appuntamenti ricorrenti sono i laboratori teatrali per bambini (“La distanza è un gioco”, al parco della Pace/Castello, del martedì e dei giovedì (tra il 28 luglio e il 20 agosto, dalle 17,30), e varie performance teatrali in alcuni pomeriggi (18,30) compresa un’esibizione di parkour (23 agosto, ore 17,30).

Teatro: sempre al castello, ma nella piazza d’Armi, il Cantiere internazionale d’Arte di Montepulciano propone una coproduzione con la locale compagnia degli Arrischianti per la regia Laura Fatini (dalle 20,30, dal 23 al 26 luglio).

Escursioni: a partire dal 18 luglio, ogni sabato pomeriggio (17.30) partirà dall’ufficio turistico un’esperienza guidata con scoperte di luoghi segreti, leggende e aperitivo finale, a cura di Pamela Santoni.

Mostre: la rocca Manenti di Sarteano ospiterà la mostra fotografica “Un mondo a colori” (inaugurazione sabato 11 luglio, ore 17), un progetto a cura di Chiara Narcisi e Stefano Vigni, legato al tema bambini ed emergenza Coronavirus. Nella giornata inaugurale partono anche i workshoop di fotografia dedicati ai bambini, che saranno riproposti ogni sabato mattina per le successive quattro settimane.

Musica: tornerà, con una versione nuova, lo storico “Sarteano Jazz&Blues” (21 e 22 agosto). A questo si aggiungono gli strabilianti concerti del nuovo format  “Sarteano Groove” con live delle cover band di U2 e Queen, e la Trasimeno Big Band (18 luglio, 7 e 15 agosto dalle 21,30, gratis ma su prenotazione). Non mancherà la lirica (11 luglio alle ore 18,30), né la musica rinascimentale (ore 18,30 del 16 luglio).

Eventi legati alla Giostra. Come noto non si correrà la celebre giostra di ferragosto, ma sono comunque previsti eventi alternativi per rievocare la manifestazione, a partire del pomeriggio del 15 agosto, così come verrà proposta una nuova veste del festival medieval fantasy “Civitas infernalis” al Castello e nelle piazze centrali del paese (dal 31 luglio al 2 agosto, sempre alle 21,30) doverosamente rivisitata, vista l’emergenza sanitaria, in chiave spettacoli ad ingresso contingentato.

Altri appuntamenti: tornano i mercatini dell’artigianato (sabato 11 e 25; domenica 12 e 26 luglio; 29 e 30 agosto dalle ore 10 alle 19). Mentre il 19 luglio è previsto un convegno sul “L’acquedotto per Siena” a cura dello storico Benedetto Bargagli (al teatro comunale, ore 21 circa).

Estate continua: anche settembre vedrà una serie di animazioni, con laboratori per bambini, il torneo di “Palla invelenita”, proposto nuovamente da l’Ombirco e il mercatino dell’artigianato (nei giorni 5 e 6). A chiusura, due appuntamenti ormai tradizionali: il memorial Alberto Gori, con concerti tra il 12 e il 13 settembre, il concerto e la mostra degli strumenti antichi della locale Filarmonica, che compie 170 anni.

PER INFORMAZIONI: per prenotare visite, laboratori, organizzare un fine settimana o avere maggiori notizie sugli eventi si può contattare l’ufficio turistico (orari: 10 – 12 e 16 – 18, telefono 0578 269204, mail turismo@comune.sarteano.si.it).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui