Al via il rapporto tra il neurochirurgo Sandro Carletti e la Lilt Siena: prime visite da domani, mercoledì 27 ottobre

Da domani, mercoledì 27 ottobre, il neurochirurgo Sandro Carletti, direttore della neurochirurgia dell’IFCA – Casa di Cura Ulivella e Glicini di Firenze, visiterà alla LILT Siena, presieduta da Gaia Tancredi. Un impegno di carattere solidaristico, considerati gli obiettivi e le caratteristiche della Lega per la lotta contro i tumori.

Carletti, da sempre appassionato di cavalli e motori, era presente al kartodromo di Casetta in occasione del palio dei Go-Kart organizzato proprio dalla Lilt. Nell’occasione, il professor Carletti ha espresso la sua soddisfazione per l’inizio di questa stretta collaborazione: “Con orgoglio inizia questa collaborazione tra me e la Lilt. Una collaborazione iniziata già molto velocemente, in quanto mercoledì è il primo giorno e abbiamo già l’ambulatorio pieno. Fa molto piacere, di solito si parte sempre un po’ più lentamente… invece noi siamo partiti ‘col botto'”.

Scherza con allegria il professor Sandro Carletti, entusiasta di venire a Siena e di conoscere più da vicino la realtà cittadina. “Sono un appassionato di cavalli e motori: in gioventù ho cavalcato un po’. Il Palio di Siena è sempre stata una cosa stupenda da vedere, purtroppo sempre in televisione. Speriamo che ci sia l’occasione di assistere dal vivo, adesso che mi sono riavvicinato a Siena che è stato il mio primo contatto inter-regionale”.

Carletti, infatti, ha incontrato anche Siena sul suo percorso di formazione. “La mia prima specializzazone in Chirurgia generale d’urgenza e pronto soccorso l’ho fatta proprio alle Scotte, poi la Neurochirurgia a Roma, al Gemelli”.

“Ho visitato la sede della Lilt e sono rimasto davvero impressionato. Nel mio percorso professionale non ho mai avuto modo di approfondire la realtà delle associzioni di prevenzione, ho visto che è una sede bellissima, accogliente e tecnologicamente avanzata. penso che questa esperienza possa aiutare i pazienti che hanno bisogno di un supporto neurochirurgico sul territorio e spero di poter portare un contributo in più. Faccio questa attività completamente a livello di volontariato“.

L’intervista completa

Nata sotto il segno dei pesci. Narratrice di storie di polvere e provincia e uomini di cavalli. "L'aria del paradiso è quella che soffia tra le orecchie di un cavallo" ( proverbio arabo)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui