foto @querci

Prima corsa per gentlemen e angli arabi domani a Pisa, importante le presenza senese

Occhi puntati da Siena a San Rossore domani 21 gennaio alle 15.30. Nel premio Austro andrà in scena per la prima volta, come già anticipato da Sandro Marranini in estate ai microfoni di Sotto Frusta, una corsa per gentlemen con cavalli anglo arabi.

Una novità che coinvolge molti tra cavalli e scuderie senesi e tanti tra i fantini da Palio che in questo anno si sono dedicati alle corse in ippodromo.

Ci sarà Antonio Siri, il principe di Corridonia, in sella a Bontur, scuderia Clodia. Chiavassa sul suo Coffeetime P. e Tempesta sul suo Brughel. Jacopo Pacini su Le Kabyl e Carlo Sanna su Alba Solare.

Ma la truppa senese non finisce qui, vedremo al via anche Raffaele Gambini su Bosea di Paolo Boschi e due soggetti allenati da Ciccio Muzzi, Ubert Spy con Giordani e Audace da Clodia con Besana, gentleman che a Varese ultimamente sta facendo molto bene.

Fuori dal circuito senese ma vicini alla provincia l’accoppiata Socrates de Bonorva e Mirko Di Paola.

Poi Uan King di Sampieri, Espoir de Brume di Alessio Giannetti, Ziu Pascale di Simone Fenu ed Artista de Campeda, scuderia Bruschelli. Da non sottovalutare la presenza di Unadea, con Elia Rossi, scuderia Topalli.

Un campo partenti che parlerà per la maggior parte senese, dove c’è da scommettere la competizione sarà assicurata.

Nata sotto il segno dei pesci. Narratrice di storie di polvere e provincia e uomini di cavalli. "L'aria del paradiso è quella che soffia tra le orecchie di un cavallo" ( proverbio arabo)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui