Scuola materna del Capoluogo

L’assessore all’Istruzione ha illustrato la situazione degli edifici e dei servizi scolastici a San Gimignano, delle novità di orario e dell’avvicendamento del dirigente scolastico

Per il secondo anno consecutivo anche le scuole ripartono all’interno del contesto della pandemia e dell’emergenza sanitaria. A pochi giorni dalla prima campanella dell’anno scolastico 2021-2022, che sarà mercoledì 15 settembre, abbiamo incontrato il vicesindaco e assessore all’Istruzione Niccolò Guicciardini per parlare degli edifici e dei servizi scolastici, delle novità e della situazione che ruotano attorno al mondo della scuola sangimignanese.

“Il 15 settembre sarà il primo giorno di scuola e, per il secondo anno consecutivo, ripartiamo in una situazione di emergenza sanitaria, al momento prorogata al 31 dicembre 2021 – ha ricordato Guicciardini –. Questo ci ha spinto a lavorare alacremente, ogni giorno, nei mesi di luglio e di agosto per garantire ai nostri bambini e bambine, ai ragazzi e alle ragazze una situazione nella quale poter frequentare la scuola nelle migliori condizioni possibili. Ovviamente ci aspettiamo che la pandemia abbia un impatto minore in questo nuovo anno scolastico, grazie anche alla copertura vaccinale, ma noi dobbiamo essere pronti a tutto, perché non siamo in grado di prevedere cosa potrà succedere nelle prossime settimane: andrà vista l’incidenza delle varianti e l’auspicio è che sempre più persone si vaccinino. Quindi, il lavoro portato avanti da parte di tutto l’ufficio scuola del Comune e di tutto il personale scolastico, che ci tengo a ringraziare, è stato certosino, plesso per plesso, per garantire il rispetto delle norme anticovid e poter far svolgere la miglior didattica possibile ai ragazzi”.

Prosegue l’attenzione dell’Amministrazione sugli edifici

Si tratta di un lavoro impostato dalla Giunta Bassi e portato avanti dalla Giunta Marrucci. In pochi anni sono state rinnovate tutte le scuole: sono state costruite la nuova scuola materna e la nuova scuola media del capoluogo e gli interventi alle elementari, sempre del capoluogo. Inoltre profondi lavori antisismici e di efficientamento energetico sono stati eseguiti alla primaria di Ulignano, mentre la materna di questa frazione sangimignanese è stata sottoposta recentemente a un intervento di ampliamento e di rinnovamento. Un nuovo tassello che si andrà ad aggiungere a questi lavori è la nuova palestra, che sarà inaugurata a inizio ottobre, ma già prima dell’inaugurazione dovrebbe essere consegnata all’uso scolastico. Si trova affianco alle nuove scuole medie e sarà a disposizione dei nostri ragazzi e dei nostri bambini, sia per le attività scolastiche che extra-scolastiche. Proprio in questi giorni abbiamo fatto un ulteriore sopralluogo alla palestra e siamo ai dettagli finali: sono contento di poter annunciare questa importante novità.

Sono in progetto altri interventi?

“Verranno fatti dei lavori all’area esterna sempre di sistemazione e di regimazione idrica e andrà a chiudersi il percorso progettuale della nuova scuola primaria, le elementari, del capoluogo, che verranno costruite al posto delle vecchie secondarie di primo grado (le scuole medie): speriamo di avere significative novità nel corso dell’anno scolastico per la sua costruzione”.

I servizi scolastici: la mensa e i trasporti?

“Abbiamo lavorato per garantire al meglio tutti i servizi come la mensa e il trasporto scolastico. Per la mensa abbiamo collaborato con la nutrizionista e con l’azienda che gestisce il servizio per garantirlo al meglio, che è rimasta la stessa, con tutte le attenzioni del caso. Vogliamo riproporre l’esperienza positiva dei menù etnici e tematici. Per quanto riguarda il trasporto scolastico, la rete rimane efficiente e diffusa su tutto il territorio, con mezzi nuovissimi e, quindi, sicuri, e quest’anno ci sarà anche una piccola novità grafica ed estetica che non anticipo”.

Un novità riguarda gli orari del modulo della primaria di San Gimignano

“Dopo il rinvio dello scorso anno quando, proprio causa Covid, non ce la sentimmo di modificare gli orari scolastici, abbiamo accolto la richiesta proveniente dalla scuola di passare dai 3 rientri pomeridiani ai 2 per le classi del modulo: l’uscita sarà alle 12.42 nei giorni brevi e alle 16.42 nei 2 rientri pomeridiani. Mentre restano invariati gli altri orari”.

C’è stato di nuovo il passaggio di testimone fra i dirigenti scolastici Marco Lisi e Luca Guerranti

“Colgo l’occasione per ringraziare il professor Marco Lisi, che ha raggiunto la meritata pensione, e per dare il bentornato al professor Luca Guerranti che è il nuovo dirigente reggente per l’anno scolastico 2021-22, persona seria e disponibilissima, e che era già dirigente del nostro istituto comprensivo allo scoppio della pandemia. Concludo facendo un in bocca al lupo agli insegnanti, a tutto il personale scolastico e a soprattutto ai nostri studenti”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui